Meatless Monday presenta la ricetta della tradizione: zuppa nativa americana delle tre sorelle, con fagiolo rosso di Lucca

Oggi Meat the Change propone per il prossimo lunedì una ricetta che rende giustizia al fagiolo rosso di Lucca. Famoso – ma oggi a rischio di estinzione – per le sue qualità nutrizionali, il fagiolo rosso di Lucca è coltivato tradizionalmente insieme al mais; per questo vogliamo proporre una zuppa nativa americana, con mais e mais macinato e cotto.

Se il 50% degli italiani adottasse il Meatless Monday, potremmo ridurre dell’8% le emissioni di gas serra legate alla dieta!

E tu, sai quanta carne mangi? Conosci il peso del tuo impatto ambientale? Scopri quanto sei Slwo con il nostro quiz su Meat the Change

Un tempo, il profumato fagiolo rosso era popolare tra i contadini toscani e nei campi si vedevano spesso le sue piante arrampicate intorno a quelle di mais. È così che anche i nativi americani hanno coltivato in consociazione mais e fagioli da centinaia di generazioni. Per questo si parla delle tre sorelle, il metodo indigeno per coltivare insieme mais, zucca e fagioli. Ed è questo il motivo per cui così tante ricette presentano questi tre ingredienti insieme.

Teneri e piccoli, si asciugano facilmente e cuociono velocemente. In tutta la pianura lucchese, si può ancora vedere la Zuppa alla Frantoiana nel menù dei ristoranti locali. Con ben 20 diverse varietà di verdure e di farro, questa zuppa è stata storicamente la regina del fagiolo rosso di Lucca.

Oggi invece proponiamo la zuppa delle tre sorelle.

 

Zuppa delle tre sorelle

Per 6-8 persone

una tazza e mezza di fagioli rossi secchi
mezza tazza di mais
una cipolla bionda
un cucchiaio da tavola di farina di mais
4 etti e mezzo di zucca
2 foglie di alloro
3-4 cucchiai di olio extravergine di oliva
una manciata di prezzemolo fresco
sale e pepe
un cucchiaino di bicarbonato di sodio
due cucchiaini di paprica

Mettete a bagno i fagioli rossi. Una volta ammorbiditi, risciacquate accuratamente e mettete da parte. Arrostite la zucca per 45 minuti circa. Cospargete con un po’ di sale, quindi togliete la buccia e tagliatela a pezzettini molto piccoli.

In una grande casseruola, versate l’olio d’oliva. Aggiungete le cipolle tritate e fate soffriggere a fuoco medio, mescolando spesso (in modo che rosolino ma non brucino). Aggiungete la farina di mais e sfumate con vino bianco. Aggiungete una o due tazze d’acqua e portate a ebollizione. Aggiungete i fagioli rossi di Lucca e le foglie di alloro, coprite e lasciate cuocere a fuoco medio per 20-25 minuti. Mescolate il mais e la zucca. Se è necessario aggiungete altra acqua. Salate e pepate a piacere. Cuocete altri 10 minuti. Aggiungete paprika e prezzemolo.

Richard McCarthy

Provate la ricetta della settimana e postate immagini, approfondimenti e raccomandazioni su Instagram con #MeatTheChange #VacciSlow #Slowfood #MeatlessMonday.

Nel caso ve le siate perse, qui trovate le altre ricette del MeatlessMonday!

E se vuoi capire quanto è Slow il tuo consumo di carne, fai il quiz della campagna Meat the Change!

 

Meat the Change è una campagna di Slow Food realizzata mediante il contributo del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Meatless Monday aderisce alla campagna aiutando i consumatori a ritrovare un patrimonio quasi dimenticato di ricette della tradizione.
  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • SiNo