Viti transgeniche?

La ricerca sugli organismi geneticamente modificati, e il dibattito che ne è seguito, ha toccato anche la viticoltura e l’enologia. Secondo i fautori della transgenetica il mondo del vino potrebbe trarre grandi vantaggi dall’applicazione delle discusse tecnologie. 

Perché fare rete tra vignaioli?

Rappresenta infatti la strada decisiva per una significativa riduzione dell’impatto ambientale con una forte riqualificazione professionale degli imprenditori vitivinicoli e una maggiore appetibilità dei prodotti e del territorio (che diventa un prezioso modello da seguire). Circa gli aspetti fitoiatrici è ovvio che patogeni e parassiti, non conoscendo i confini amministrativi e di proprietà, si muovono …