Chiamami quando piove: Luigi Valori e l’incontro con la vite

L’incontro tra la natura e il viticoltore è come la linea d’incontro tra due mari: un continuo, e fluido scambio, una costante tensione tra due mondi diversi dal cui incontro scaturisce un frutto prezioso. Ce lo spiega Luigi Valori, marchigiano “DOC” ma abruzzese d’adozione, da molto tempo innamorato delle colline teramane in Abruzzo.   L’irrefrenabile …

Alla scoperta di Montalcino con le Tenute Silvio Nardi

Esistono due storie per spiegare l’origine del nome Montalcino. La prima versione farebbe derivare il nome da Mons Licinus, ovvero il monte del bosco sacro, dal latino “lucus”, il bosco dedicato ala dea Lucina; la seconda invece è legata al Mons Ilcinus, il “monte dei lecci”. Montalcino è insomma un toponimo legato alle colline e …

Il “racconto liquido del paesaggio”: il Pinot nero dell’Appennino toscano di Eccopinò

Quando sono arrivata a Borgo a Mozzano la sala era già quasi piena, segno dell’interesse per l’evento, giunto alla sesta edizione. La manifestazione è organizzata dai Vignaioli del Pinot nero dell’Appennino, uniti in associazione nel 2012, che a oggi conta otto vignaioli. Dopo le presentazioni ufficiali di Cipriano Barsanti (presidente dell’associazione, azienda Macea) e del …

I vigneti di Asprinio, vero patrimonio storico. Le migliori etichette in commercio.

In Italia si produce vino in tutte le regioni – caso pressoché unico al mondo – e in ognuna di queste vengono coltivati, da lungo tempo, alcuni interessanti vitigni che vengono banalmente definiti “minori” solamente perché, per vari motivi storici, non sono mai entrati nell’olimpo delle presunte migliori varietà nostrane. Negli ultimi due decenni c’è …

Vorrei istituire il primo Corso di formazione per ladri di cantine

Da tempo annoto – in maniera casuale, non sistematica – le cronache di due dinamiche diverse. Da un lato persone che ti avvicinano per chiederti se puoi dare un’occhiata alla loro cantina, dove – secondo loro – si nascondono bottiglie meravigliose, veri e propri “tesoretti incredibili”, che per i proprietari è ora di vendere o, …

Tanti auguri Badia di Morrona! 80 anni portati alla grande

Si festeggia in questi giorni l’ottantesimo compleanno dell’azienda Badia Di Morrona, azienda Agricola a tutto tondo situata sulle Colline Pisane. Era infatti il 1939 quando Italo e Mario Gaslini, genovesi, della storica famiglia fondatrice del famoso Ospedale pediatrico, decisero di investire nel settore agricolo e approdarono su queste terre acquistando metà della proprietà di questa …

Cagnulari, la varietà rossa del sassarese. Le migliori (ma poche) etichette in commercio

In Italia si produce vino in tutte le regioni – caso pressoché unico al mondo – e in ognuna di queste vengono coltivati, da lungo tempo, alcuni interessanti vitigni che vengono banalmente definiti “minori” solamente perché, per vari motivi storici, non sono mai entrati nell’olimpo delle presunte migliori varietà nostrane. Negli ultimi due decenni c’è …

Un pimpante Prosecco Colfondo 1981

“Il mio sogno è di avere 40 ettolitri del vino degli anni Ottanta, ma questo è impossibile”.   Inizia così il nostro incontro con Renzo Varaschin, a San Pietro di Barbozza, nella sede della Premiata Cantina Brunoro, un tempo azienda molto conosciuta a Valdobbiadene e oggi di sua proprietà (Renzo possiede anche l’azienda Varaschin). In …

Come vignaioli alla fine dell’estate, una recensione

E alla fine è arrivato il libro sulla viticoltura che intercetta in modo impeccabile questi anni su una zattera alla deriva, nelle paludi innalzate dallo scioglimento del Circolo Polare e dal benessere occidentale, verso il disastro climatico globale provocato dal capitalismo sfrenato che, nel suo crollo, porterà con sé tutto e tutti. Lo ha scritto …

Grignolino: un modo diverso e simpatico per bere piemontese. Le migliori etichette in commercio

In Italia si produce vino in tutte le regioni – caso pressoché unico al mondo – e in ognuna di queste vengono coltivati, da lungo tempo, alcuni interessanti vitigni che vengono banalmente definiti “minori” solamente perché, per vari motivi storici, non sono mai entrati nell’olimpo delle presunte migliori varietà nostrane. Negli ultimi due decenni c’è …