Corso di Potatura

La finalità del Corso di Potatura è quella di rivalutare e conferire dignità a un mestiere antico: nelle mani del potatore sta il futuro del nostro patrimonio vitato. Chi ha conosciuto i vecchi potatori della civiltà contadina, sa che seguivano un loro rito millenario: si fermavano un attimo davanti a ogni vite; la studiavano con attenzione e con una grande rapidità, con scelte alla fine istintive intervenivano secondo le esigenze della pianta stessa. Quei potatori stanno scomparendo, mentre si è diffusa una scuola sempre più impostata sugli interventi sistematici uniformati, mirati principalmente sul controllo delle rese e la forma d’allevamento.

Le potature si sono fatte molto invasive, infliggendo alle piante ferite alle quali non sono in grado di reagire, esponendole in tal modo alle tante malattie del legno. Una potatura errata limita nel tempo l’afflusso della linfa e degli elaborati che alla fine procurano danni importanti come la perdita di qualità dell’uva e la morte della pianta in modo prematuro. Invecchiare bene consente una migliore qualità della vita e permette enormi risparmi: meno cure, meno medicine, un equilibrio vegetativo e di frutti esemplare.

L’obiettivo ideale è quello di intervenire con le cure adeguate fin dalla giovinezza della pianta: Marco Simonit e Pierpaolo Sirch hanno recuperato un antico sistema di potature, che previene le malattie del legno e allunga il ciclo di vita della vite, applicandolo alla viticoltura moderna. L’approccio e’ individuale, fatto di interventi mirati pianta per pianta, con potature sul legno giovane e con il risultato di rendere produttivo un vigneto per almeno 50 anni.

L’obiettivo principale del Corso sarà quello di trasferire i concetti fondamentali della potatura invernale e primaverile. I partecipanti riceveranno informazioni di tipo teorico oltre a lezioni pratiche in vigneto, che sono decisive per formare i futuri potatori. Alla fine dei corsi si terrà anche una prova pratica e, se la stessa sarà effettuata con successo, la Scuola di Potatura della Vite rilascerà un attestato di frequenza al corso.

 

PROGRAMMA:

 

20 ore di corso in inverno riguardanti la potatura secca della vite così suddivise:

Teoria: Elementi di base di Fisiologia della vite e Corso di potatura.

Pratica: Aspetti pratici della Potatura “soffice” riferiti alle due fasi principali – allevamento e produzione- su Guyot e Cordone speronato.

 

12 ore di corso in primavera riguardanti la potatura verde della vite così suddivise:

Teoria: Corso di scelta dei germogli.

Pratica: Aspetti pratici della scelta dei germogli partenti riferiti alle due fasi principali – allevamento e produzione – su Guyot e Cordone speronato.

 

Date del corso:

da giovedì 4 a sabato 6 febbraio, dalle 9.00 alle 18.00 (con pausa pranzo dalle 13.00 alle 14.00).

La data per il corso in primavera si stabilirà in funzione all’andamento fenologico (presumibilmente a inizio di maggio).

 

Sede del corso:

Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, a Bra (Cn)

 

Per ulteriori chiarimenti e prenotazioni siamo disponibili all’indirizzo:

j.gebser@slowfood.it

oppure al numero 0172-419 660 

 

La data di scadenza per le prenotazioni è il 23 gennaio.