Pranzegg e la “schiava liberata”

L’Alto Adige vitivinicolo odierno è dominato dai vitigni a bacca bianca, su tutti pinot grigio, gewürztraminer e chardonnay. Eppure solo 30 anni fa la situazione era completamente diversa e le varietà autoctone a bacca rossa, soprattutto schiava e lagrein, erano quelle maggiormente coltivate. Martin Gojer, vignaiolo che gestisce il maso di famiglia Pranzegg, è animato …

Chiamami quando piove: Luigi Valori e l’incontro con la vite

L’incontro tra la natura e il viticoltore è come la linea d’incontro tra due mari: un continuo, e fluido scambio, una costante tensione tra due mondi diversi dal cui incontro scaturisce un frutto prezioso. Ce lo spiega Luigi Valori, marchigiano “DOC” ma abruzzese d’adozione, da molto tempo innamorato delle colline teramane in Abruzzo.   L’irrefrenabile …

Alla scoperta di Montalcino con le Tenute Silvio Nardi

Esistono due storie per spiegare l’origine del nome Montalcino. La prima versione farebbe derivare il nome da Mons Licinus, ovvero il monte del bosco sacro, dal latino “lucus”, il bosco dedicato ala dea Lucina; la seconda invece è legata al Mons Ilcinus, il “monte dei lecci”. Montalcino è insomma un toponimo legato alle colline e …

Sei voci di un unico coro: il Consorzio Franciacorta

Quando si parla di un consorzio attivo, coeso, progressista, non si può non pensare al Franciacorta. La gestione illuminata e il rapporto proficuo tra interventi consortili e interpretazione delle singole aziende – che hanno preso, fortunatamente, ognuna una propria strada – ha dato a questa zona la qualità e la fama che oggi possiede. La …

Valle Reale e i vini della montagna abruzzese

Sono ricominciati gli eventi organizzati dalla Banca del Vino di Pollenzo! Leonardo Pizzolo, ospite della prima serata e fondatore dell’azienda Valle Reale, ci ha parlato della sua realtà e dei suoi vini, espressioni uniche della montagna abruzzese.  Valle Reale sorge all’interno del parco della Majella ed è una delle poche realtà vitivinicole presenti nella zona. …

Alla scoperta del Dolcetto di Diano d’Alba

Il 2019 è l’anno del Dolcetto, vitigno storico del Piemonte, che a oggi conta 3 Docg e 9 Doc. All’Enoteca di Cheese 2019 non poteva dunque mancare un approfondimento sul Dolcetto, in particolare sul Dolcetto di Diano d’Alba.     La valorizzazione del Dolcetto di Diano d’Alba inizia negli anni Sessanta. Qui in zona ci …

Viaggiate con noi: le selezioni territoriali dell’Enoteca di Cheese 2019

Ogni anno a Cheese l’Enoteca approfondisce la degustazione dei vini di alcuni territori italiani con una rappresentanza più significativa in termini di numero di etichette: sono le cosiddette Selezioni Territoriali. Il tutto si svolge nella cornice del Progetto Vino, volto a promuovere l’eccellenza della produzione vitivinicola e la cultura enologica italiana attraverso attività di educazione …

Tutto il vino di Cheese 2019

Ci risiamo! Il centro di Bra si trasforma nel centro del gusto con Cheese 2019, che si terrà la prossima settimana da venerdì 20 a lunedì 23 settembre. Bra è già in fermento da settimane, i tendoni sono quasi pronti a essere popolati dalle specialità casearie italiane e internazionali. Saranno presenti i Presìdi Slow Food …

Fontodi e il valore del tempo

Il tempo è un ingrediente imprevedibile e sorprendente, in quanto smussa gli spigoli di vini scontrosi in profumi e morbidezze che suscitano incanto. Il passare degli anni è oggi un elemento di valorizzazione fondamentale per una bottiglia, non è però una moda attuale: anche gli antichi Romani apprezzavano il vino invecchiato, talvolta anche venti anni, …

La rivoluzione della macerazione, la forza di Radikon

Il Friuli è una grandissima terra di bianchi e su tutti regna indiscussa la Ribolla Gialla. Grazie alla collaborazione tra La Banca del Vino di Pollenzo e Triple A – i vini degli Agricoltori, Artigiani, Artisti selezionati da Velier (in fondo all’articolo per scoprirne di più) –, abbiamo avuto il piacere di approfondire la storia …