Corso di Alta Formazione in Sommellerie? Incontriamo i protagonisti

La serrata in casa si allunga ancora… ma noi non demordiamo tornando a parlare del futuro. In particolare del Corso di Alta Formazione in Sommellerie e Management della Cantina, gioiellino fresco fresco di genesi che partirà a settembre presso l’UniSg di Pollenzo e che vi aveva presentato Giancarlo Gariglio in un articolo della scorsa settimana. …

Alla scoperta di Bussia e Bric Turot con Prunotto

Prunotto è una delle aziende che ha fatto la storia della Langa vitivinicola del Novecento. L’enologo Gianluca Torrengo, alla guida tecnica dell’azienda da circa 20 anni, ci ha portati alla scoperta dei cru Bussia e Bric Turot, due prestigiose zone delle denominazioni Barolo e Barbaresco. La linea del tempo di questa storica cantina è ricca …

Vermouth di Torino, una storica novità

Cosa sapete del Vermouth di Torino? Io ad essere sincera ben poco fino a qualche giorno fa, prima di scoprire qualcosa in più sulla sua storia e le sue caratteristiche durante una degustazione in Banca del Vino. Roberto Bava e Fulvio Piccinino, tra aneddoti, assaggi, consigli e pillole di storia ci hanno portati alla scoperta …

Il Verdicchio? Si chiama Bucci…

Ovvero di quel giorno in cui Ampelio si è raccontato agli studenti del Master Vino. Si, perché a conclusione dell’anno di studi, per festeggiare il traguardo raggiunto, è stata organizzata una degustazione d’eccezione per i ragazzi del Master in Wine Culture, Communication & Management dell’Unisg di Pollenzo. Nella sala degustazione della Banca del Vino, il …

Pranzegg e la “schiava liberata”

L’Alto Adige vitivinicolo odierno è dominato dai vitigni a bacca bianca, su tutti pinot grigio, gewürztraminer e chardonnay. Eppure solo 30 anni fa la situazione era completamente diversa e le varietà autoctone a bacca rossa, soprattutto schiava e lagrein, erano quelle maggiormente coltivate. Martin Gojer, vignaiolo che gestisce il maso di famiglia Pranzegg, è animato …

Chiamami quando piove: Luigi Valori e l’incontro con la vite

L’incontro tra la natura e il viticoltore è come la linea d’incontro tra due mari: un continuo, e fluido scambio, una costante tensione tra due mondi diversi dal cui incontro scaturisce un frutto prezioso. Ce lo spiega Luigi Valori, marchigiano “DOC” ma abruzzese d’adozione, da molto tempo innamorato delle colline teramane in Abruzzo.   L’irrefrenabile …

Alla scoperta di Montalcino con le Tenute Silvio Nardi

Esistono due storie per spiegare l’origine del nome Montalcino. La prima versione farebbe derivare il nome da Mons Licinus, ovvero il monte del bosco sacro, dal latino “lucus”, il bosco dedicato ala dea Lucina; la seconda invece è legata al Mons Ilcinus, il “monte dei lecci”. Montalcino è insomma un toponimo legato alle colline e …

Sei voci di un unico coro: il Consorzio Franciacorta

Quando si parla di un consorzio attivo, coeso, progressista, non si può non pensare al Franciacorta. La gestione illuminata e il rapporto proficuo tra interventi consortili e interpretazione delle singole aziende – che hanno preso, fortunatamente, ognuna una propria strada – ha dato a questa zona la qualità e la fama che oggi possiede. La …

Valle Reale e i vini della montagna abruzzese

Sono ricominciati gli eventi organizzati dalla Banca del Vino di Pollenzo! Leonardo Pizzolo, ospite della prima serata e fondatore dell’azienda Valle Reale, ci ha parlato della sua realtà e dei suoi vini, espressioni uniche della montagna abruzzese.  Valle Reale sorge all’interno del parco della Majella ed è una delle poche realtà vitivinicole presenti nella zona. …

Alla scoperta del Dolcetto di Diano d’Alba

Il 2019 è l’anno del Dolcetto, vitigno storico del Piemonte, che a oggi conta 3 Docg e 9 Doc. All’Enoteca di Cheese 2019 non poteva dunque mancare un approfondimento sul Dolcetto, in particolare sul Dolcetto di Diano d’Alba.     La valorizzazione del Dolcetto di Diano d’Alba inizia negli anni Sessanta. Qui in zona ci …