Le tele del vino

Ho ritrovato questo articolo dalla rivista spagnola Mivino che avevo preso a Burgos, in Rioja, quando fui invitata a partecipare ad un tour del vino nell’Aprile del 2018. Mi piaceva l’idea di tradurlo e condividerlo pensando che fosse curioso ed interessante per chi ama l’arte, in questo caso spagnola, e la relazione con il vino. …

Il sorriso dell’Oltrepò

La migliore risposta all’ennesimo scandalo che infama le colline dell’Oltrepò è valorizzare il lavoro di tanti, tantissimi amici vignaioli e produttori che nella loro quotidianità tengono alta la bandiera di questa terra… Le pagine di Slow Wine da 10 anni a questa parte, con qualche via e va di aziende e con un lavoro costante …

Topo, volatile, pipistrello: bestiario minimo del vino naturale

Sono stati tanti, nelle ultime settimane, i commenti in rete al bellissimo articolo scritto da Sandro Sangiorgi su Porthos (lo puoi leggere per intero cliccando qui), dal titolo “il topo e il var”. Un articolo – brillante, puntuale, esaustivo, ampiamente condivisibile – in cui Sangiorgi intrattiene il lettore sul sentore di topo che si incontra …

Metti un giorno un pranzo a sorpresa a Montalcino per gli 80 anni di Enzo Tiezzi

Immaginate una persona solare ma abbastanza schiva come Enzo Tiezzi, che pensa di andare ad un pranzo con la famiglia al ristorante, e si trova, a sua insaputa, con 25 persone che lo attendono per festeggiare i suoi 80 anni, ed una verticale di 8 annate del suo vino più prestigioso, il Brunello Riserva Vigna …

Vini Veri 2020 ad Assisi. Ecco com’è andata.

E’ il terzo anno dell’edizione di Vini Veri in Umbria e la mia prima volta. Solitamente emigro durante l’inverno, però non verso luoghi caldi bensì freddi dove i miei pensieri e la mia nostalgia si congelano un po’. Ma quest’anno ho deciso di rimanere in Umbria e fare i conti con il suo inverno serio …

Chiamalo Piedirosso, o Per’ e Palummo, è comunque un affascinante vino campano. Le migliori etichette in commercio

In Italia si produce vino in tutte le regioni – caso pressoché unico al mondo – e in ognuna di queste vengono coltivati, da lungo tempo, alcuni interessanti vitigni che vengono banalmente definiti “minori” solamente perché, per vari motivi storici, non sono mai entrati nell’olimpo delle presunte migliori varietà nostrane. Negli ultimi due decenni c’è …

Del pensiero ecologico

Ciò che manca, tra le altre cose, è la maturità di un pensiero ecologico su scala nazionale. Grazie ai vari movimenti internazionali e a una situazione climatica disastrosa gli ultimi anni hanno portato alla ribalta il problema ambientale, vissuto dall’opinione pubblica, dalla politica e dai mezzi di comunicazione come una fastidiosa emergenza. Sopra casa mia …

Velocità

Tentando di raggiungere il Piemonte dalla Toscana. costretto a percorrere gli unici tratti non pericolanti, così dicono, delle nostre autostrade mi sono fermato in un Autogrill che, nel cesto di metallo prima dell’uscita, aveva ammassato una cinquantina di libri Feltrinelli. Se ne avessi comprato uno, Autogrill me ne avrebbe regalato un altro. Ho visto Luciano …

Pranzegg e la “schiava liberata”

L’Alto Adige vitivinicolo odierno è dominato dai vitigni a bacca bianca, su tutti pinot grigio, gewürztraminer e chardonnay. Eppure solo 30 anni fa la situazione era completamente diversa e le varietà autoctone a bacca rossa, soprattutto schiava e lagrein, erano quelle maggiormente coltivate. Martin Gojer, vignaiolo che gestisce il maso di famiglia Pranzegg, è animato …

Terrano, Teran o Refosk: tra Carso, Kras e Istria troviamo la patria del vitigno. Le migliori etichette in commercio.

In Italia si produce vino in tutte le regioni – caso pressoché unico al mondo – e in ognuna di queste vengono coltivati, da lungo tempo, alcuni interessanti vitigni che vengono banalmente definiti “minori” solamente perché, per vari motivi storici, non sono mai entrati nell’olimpo delle presunte migliori varietà nostrane. Negli ultimi due decenni c’è …