Considerazioni a caldo post Salone del Gusto 2012

PRESENTAZIONE SLOW WINE 2013   Partiamo dalla domenica mattina. La formula che abbiamo scelto è stata quella di fare prima due chiacchiere sulla guida e sui temi principali legati alla nostra casa editrice. L’incontro è stato moderato da Sergio Miravalle, giornalista de La Stampa e caro amico. Il motore è stato scaldato da Roberto Burdese …

Slow Wine 2013 – Nero d’Avola, Negroamaro, Primitivo, un trittico da sogni!

Sicilia Ci piacerebbe, un po’ provocatoriamente, che Slow Wine 2013 facesse capire ai consumatori che il vino siciliano… non esiste. Gli ultimi due decenni di boom enologico hanno comunicato un’immagine univoca della regione, complice anche il fatto che gran parte dei vini era imbottigliata sfuttando la “comoda” Igt Sicilia. In questo modo tutto è finito …

Slow Wine 2013 – I buoni rossi delle regioni adriatiche

In Romagna regna il sangiovese, che gioca un ruolo importante anche nel pesarese; è presente in forma minore nelle province di Ancona e Macerata per trovare poi ancora tanto spazio nel Piceno. Il Sangiovese di Romagna stenta ancora a trovare una propria definizione stilistica anche per le tante differenze territoriali presenti in questa regione che …

Slow Wine 2013 – Quando in Italia si fanno grandi bordolesi

Quello che è meno noto è che anche in Italia si producono grandi versioni di questo famoso “taglio”, soprattutto laddove i vitigni bordolesi sono presenti da quasi un secolo (post epidemia fillossera). Se negli ultimi tempi vi è stata – sorretta anche da noi – una riscoperta e un’esaltazione delle tante varietà autoctone italiane non …

Slow Wine 2013 – Bianchi del Nordest: un’annata sotto tono. Chi si è salvato?

Il grande caldo che ha imperversato nella seconda metà di agosto, unito a una siccità già presente nelle campagne (e alla conseguente mancanza di acqua), non poteva infatti non avere ripercussioni sui prodotti vinicoli. Chi ha potuto è ricorso a qualche forma di irrigazione di soccorso, altri hanno rispolverato il vecchio Manuale delle Giovani Marmotte …

Slow Wine 2013 – Montalcino Riserva 2006 super, un po’ meno la 2007: i sommersi e i salvati!

Montalcino si conferma come uno dei grandi terroir dell’enologia nazionale. Qui il sangiovese in purezza regala una continuità qualitativa straordinaria, tale da rendere la lettura di ogni annata un appassionante confronto con uno dei più grandi vitigni mondiali. A nostro giudizio l’annata 2007 non riserva grandissime emozioni. Vini sicuramente di facile lettura e godibile immediatezza …

Slow Wine 2013 – Il terroir più slow: il Chianti Classico

Le anticipazioni toscane si aprono con il Chianti Classico. Territorio vasto, complesso che abbiamo percorso in lungo e in largo per cercare di offrire a voi lettori e appassionati un quadro enologico più che esaustivo. Il risultato di tale lavoro è sintetizzato bene da un dato fortemente esplicativo: il Chianti Classico è il territorio che …

Slow Wine 2013

Ieri, più o meno alle 18, abbiamo consegnato alla stampa Slow Wine 2013. Siamo al 7 Settembre e sembra irreale la bonaccia quotidiana, mentre buttiamo giù questo post, che segue un lavoro che ci ha visto impegnati da dieci mesi a questa parte.   Quest’anno abbiamo visitato 1909 aziende sparse in tutta Italia grazie a …

Una via sicura di tracciabilità

Il nostro collaboratore Federico Varazi di Orvieto è un valente geologo oltre che bravo degustatore. Ci ha girato questo interessante studio condotto dall’Università di Roma Tre nel territorio del Cesanese (Lazio) che potrebbe dare ancora più concretezza al concetto di legame tra vino e suolo di provenienza.   Il titolo del lavoro è Zonazione della …

Vini canicolari

Credo di essere alla quasi centesima visita di quest’anno (in Toscana principalmente) e se dovessi trovare un tratto comune nella diversità dei territori e delle aziende visitate, direi tranquillamente che la mancanza d’acqua ( caprioli e cinghiali a parte ) sia la preoccupazione principale dei produttori incontrati.   Forse l’annata 2011 è rimasta impressa sulla …