Vino Gluck – Cortona Syrah 2015 Stefano Amerighi

Per spiegarvi – se ce ne fosse ancora bisogno – che cosa intendiamo con il termine VINO GLUCK riportiamo due frasi già enunciate al momento della sua prima apparizione, nel marzo del 2014 (leggi qui per intero il post inaugurale):

“ … vi proporremo ogni mattina un breve resoconto di una bottiglia di vino bevuta la sera precedente a cena da noi della redazione o da uno dei tanti collaboratori di Slow Wine sparsi per l’Italia. Non sarà una grande bottiglia “celebrativa”, di quelle che si tirano fuori nelle ricorrenze, per gli anniversari, o che si mettono in tavola una volta all’anno non tanto per berla ma quanto per farle una foto da postare su Facebook per far schiattare d’invidia gli amici. Non abbiamo nulla contro queste pratiche (che comunque non ci appartengono) ma non è questo il nostro obiettivo: vorremmo semplicemente segnalare ai nostri lettori una buona bottiglia da bere a tavola, che probabilmente deluderà gli “enostrippati” incuriosendo, piuttosto, i buoni e “normali” consumatori quotidiani di vino …”.

Unknown41E poi ancora: “ … la cosa veramente importante è che sia un vino molto bevibile e molto “gastronomico”, adatto al pasto e al portafoglio. Una buona bottiglia che ci ha dato grande soddisfazione nel berla e che, soprattutto, è stata scolata in un attimo, è finita velocissimamente a tavola con quello che stavamo mangiando (e non ha importanza se l’abbinamento non ha seguito alla perfezione i canoni Ais) …”.

Possiamo dire che il termine Vino Gluck si è imposto nell’immaginario di molti per quello che esattamente vuole essere: una bottiglia di buon vino che ti concedi a tavola – a pranzo, più spesso alla sera – con tranquillità e pieno appagamento dei sensi.

 

 

Vino: Cortona Syrah 2015 Stefano Amerighi

Dove: in giardino

Costo bottiglia € 24,00

Ci piace Giugno perché con esso si può ufficialmente inaugurare la stagione barbecue in giardino, la griglia fuma, il grasso cola, l’aria si concentra di profumi voluttuosi, spezie e aromi accompagnano carni di maiale in molteplici forme e variazioni. Altrettanto “saporita” è la bottiglia stappata per l’occasione, un grande Syrah caldo morbido giustamente tannico e di buona acidità è il Cortona di Stefano Amerighi, vignaiolo moderno reinventore delle tecniche antiche in una viticultura sostenibile e in equilibrio con cielo e terra . Il Syrah Cortona di Stefano è tra le massime espressioni della Biodinamica Steineriana, il vino di Stefano è un vino Vivo che si racconta ad ogni suo sorso.

Immagine tratta da enonauta.it