Score Revolution

 

Ricordate quel cartone animato, very eighties, della banda di motociclette che inseguiva un maggiolino con esiti disastrosi e in fondo la moto più piccola, a squarciapistoni, gridava una fastidiosa litania che in Italiano veniva tradotta con “ te l’avevo detto, te l’avevo detto….”? Beh, se non lo ricordate, potete trovare un pessimo esempio del cartone, l’unico che sono riuscito a trovare, a questo link

 

 

Insomma questo telavevodetto mi ballava sulla punta della lingua ieri a leggere un articolo online tratto dal San Francisco Chronicle. L’articolo parla di un nuovo movimento, all’interno del mondo del vino americano, che intende abolire i punteggi nel giudizio di un vino. Il manifesto che alcuni illustri firmatari hanno già sottoscritto si chiama Score Revolution

 

 

Il movimento rifiuta la logica dei punteggi come giudizio assoluto su un vino, colpevole di incatenare la pluridimensionalità dei terroir a una piatta classifica numerica. In particolare i protagonisti del documento “agree scores should not be used to buy or sell wine”. L’obiettivo principale del manifesto è incoraggiare le persone, appassionate o meno, ad approfondire le proprie competenze sul vino attraverso una lettura che vada oltre un punteggio.

 

 

Molto interessante è il fatto che i firmatari, tra i quali Kermit Lynch della Kermit Lynch Wine Merchant; Randall Grahm della Bonny Doon Vineyard; Jonathan Nossiter, regista di Mondovino, apprezzano la critica enologica e quindi l’informazione, solo desiderano che le persone vadano più in profondità nella conoscenza del vino.

 

 

La questione non è banale perché tocca molto da vicino anche logiche commerciali. Creare un consumatore consapevole potrebbe essere dannoso per un mercato del vino fondato sulla logica dei vini da 100/100. Le più famose testate giornalistiche americane (e non solo) sono state capaci di influenzare gli stili enologici di mezzo mondo appiattendo la splendida varietà dei luoghi di vino.

 

 

Come sottolinea Carlo Petrini, in un breve, ma fondamentale, passaggio riportato nell’articolo: per noi l’epoca dei punteggi è finita da un pezzo.

 

 

Te l’avevo detto, te l’avevo detto, te l’avevo detto……………