Nuova Guida Vini Slow

 

L’anteprima nazionale sta suscitando molta curiosità nel variegato mondo enologico italiano. Non possiamo anticipare molto: tra le nostre intenzioni la pubblicazione dovrà riformulare un diverso approccio degli appassionati al vino italiano di qualità, inteso come prodotto di territorio, e quindi riconducibile ad esso. La presentazione anticiperà il nome e la grafica della pubblicazione, oltre ai nuovi collaboratori che già da qualche mese, percorrono in lungo e in largo le vigne e le cantine italiane. Già perché il concetto fondante di questa guida sarà la visita in cantina e il dialogo con il produttore. La novità, giudicate poi voi di che portata, è il fatto che nella pagine della nostra pubblicazione compariranno solo aziende delle quali abbiamo percorso le vigne e visitato le cantine. Stiamo già parlando troppo…. Uomini, vigne e vini saranno i tre concetti portanti del nostro progetto. 2000 cantine visitate alla scoperta dei volti, delle storie, del lavoro dei produttori, più di 2000 vigneti visitati (unica guida in Italia a utilizzare questa metodologia) per comunicare il valore della terra. Non esiste comunicazione del reale senza averlo osservato e sperimentato. 20 000 vini assaggiati per 10 000 inseriti in guida, raccontati in modo semplice, diretto, puntuale, preciso. Fatto importante, proprio per discostarsi dal format classico delle guide di settore, non si farà ricorso a punteggi per la valutazione dei vini, ma giudizi ragionati che danno la possibilità di far conoscere meglio e più approfonditamente le diverse produzioni. Allora, ci vediamo Venerdì ?