Eventi & News

Tra le pieghe di un sogno è il secondo appuntamento di “La mia Terra che cambia”

Mercoledì 29 giugno alle ore 18,30 a Napoli presso il caffè letterario “Il Tempo del vino e delle Rose” in Piazza Dante Slow Food Campania propone, in collaborazione con la Condotta Slow Food Napoli, il secondo appuntamento del ciclo di incontri “La mia Terra che cambia”.

Al centro di questo nuovo incontro, sarà il libro “Tra le pieghe di un sogno” di Antonio De Vito (96 Rue de la Fontaine edizioni). La narrazione verte su una storia d’amore che ha come sfondo l’emigrazione collettiva verso il sogno americano. Tantissimi furono gli uomini e le donne che, tra gli ultimi anni dell’800 e i primi del 900, cavalcarono il sogno di un mondo migliore. La scommessa di un viaggio verso una terra sconosciuta come gli Stati Uniti non si vinceva affatto con l’approdo ma soltanto se si riusciva a trovare il modo per restare su quella terra senza viverci come schiavi e mantenendo integra la propria dignità. Questa è la storia di Carlo e Francesca, ma i nomi potrebbero essere tantissimi altri: tutti coloro che affrontarono un mondo completamente nuovo, una lingua sconosciuta e situazioni che avrebbero potuto mettere a rischio il loro reciproco amore.

A presentare il libro a Napoli sarà l’autore, Antonio De Vito, con Giuseppe Orefice, Presidente Slow Food Campania e Basilicata e Rino Silvestro, Fiduciario Slow Food Napoli. Coordina l’incontro Antonio Puzzi, giornalista e Project Manager di Slow Food Campania e Basilicata.

Antonio De Vito è nato a Cercola nel 1975 e vive ad Ercolano. Dopo la Maturità Scientifica, ha frequentato la Facoltà di Agraria ed è oggi un tecnologo alimentare. Ho cominciato a scrivere per passione da ragazzo ma solo nel 2014, dopo la morte del padre, ha pubblicato il suo primo racconto. Ha pubblicato due gialli sulla piattaforma Amazon e “Tra le pieghe di un sogno” è il suo romanzo d’esordio nell’editoria classica.

Gli appuntamenti de “La mia Terra che cambia” hanno come sottotitolo “Storie di viaggi, amori ed emigrazioni verso Terra Madre”. L’obiettivo è segnare un percorso che, memore dei tempi in cui viviamo, sia in grado di raccontare e sensibilizzare i cittadini campani verso i temi di “Terra Madre”, incontro internazionale delle Comunità del Cibo che, come di consueto, si svolge ogni due anni a Torino e che nel 2016 avrà luogo dal 22 al 26 settembre.

locandina-devito