Vistorta

VISTORTA-Larg10cm-300dpiVistorta

Sacile (Pn)

Friuli Venezia Giulia

Tel. 0434 71135

www.vistorta.it

80 ha – 250.000 bt

 

VITA – Brandino Brandolini D’Adda conduce con grande acume la proprietà di famiglia: ha dalla sua studi in Scienze Agrarie in Francia e negli Stati Uniti, oltre a una lunga esperienza a Château Greysac, nel Médoc. Soprattutto ha idee forti e innovative, come già dimostrato in passato quando decise di passare senza indugi alla viticoltura biologica: nei prossimi anni l’intera proprietà diventerà un laboratorio per la sostenibilità agricola.

VIGNE – La proprietà si divide in due grandi corpi aziendali: a Vistorta l’esteso e affascinante vigneto di merlot, gestito sia a guyot sia a cordone speronato, mentre a Cordignano vengono allevate le altre varietà, soprattutto a bacca bianca. La gestione agronomica – che come quella enologica è nelle mani di Alec Ongaro – è minuziosa e in continua evoluzione: tutto viene continuamente studiato e ogni filare viene analizzato e considerato singolarmente.

 

VINO – Grave Friulano 2013

Un bianco elegantemente minerale ed espressivo, con belle note di mandorla finali. Un vino che esprime in pieno la delicatezza e la godibilità dei bianchi di questa zona, non ancora così conosciuta, ma che se interpretata nel modo giusto può regalare non poche e gradevoli sorprese.

VITIGNO – Friulano

Sacile (Pn)

Friuli Venezia Giulia

Tel. 0434 71135

www.vistorta.it

198 acres – 250,000 bt

 

PEOPLE — Brandion Brandolini D’Adda runs the family estate with aplomb. He studied Agronomy in France and in the United States and spent a long time working at Château Greysac in the Médoc. Most importantly, he has innovative ideas and strong convictions, which he has already demonstrated with his decision to convert to organic farming. In the next few years the entire estate will become a sort of laboratory for sustainable agriculture.

VINEYARDS — The estate is divided into two large bodies: in Vistorta there is the extensive and charming merlot vineyard, both Guyot and spurred cordon trained vines. In Cordignano other varieties are grown, primarily white grapes. Vineyard management and cellar practices are overseen by the meticulous Alec Ongaro. He is constantly evolving: everything is continuously studied and every row is analyzed separately.

 

WINE — Grave Friulano 2013

This white wine is elegantly mineral and expressive, with lovely notes of almond in the finish. A wine that fully captures the delicacy and pleasantness of the whites from this little-known area. If properly interpreted, the wines from this region are capable of offering a plethora of charming surprises.

VARIETY — Friulano