Evviva la Sinfonia di frutta!

Sinfonia di frutta è il progetto ludico-didattico dell’associazione culturale “Preludi” proposto ai bambini della Scuola dell’Infanzia “L’Albero Azzurro” di Reggio Calabria.

Il progetto è partito a ottobre 2018 per volontà delle responsabili del plesso, Natina Martorano ed Emilia Romeo, in seguito all’esperienza di educazione alimentare che vede collaborare da anni l’associazione “Preludi” e Slow Food Reggio Calabria.

Durante le attività è emersa la necessità di evidenziare ai più piccoli il legame tra cibo e salute, concentrando l’attenzione su semplici proposte per evitare il consumo, spesso sregolato, di merendine o snack confezionati.
Ed ecco che dolciumi, patatine, prodotti confezionati e bevande gassate hanno lasciato spazio a una porzione di frutta fresca o secca che ogni alunno ha portato da casa, dietro suggerimento di Giovanna, docente e organizzatrice del percorso.

A rendere il tutto più divertente ci ha pensato “Anguriosa”, un simpatico pupazzo diventato mascotte: i bambini, attraverso la musica e il gioco, sono stati stimolati a portare a scuola frutta fresca, seguendo l’alternarsi delle stagioni.

Durante il percorso è aumentato anche il coinvolgimento dei genitori. A turno, hanno preparato con i figli un dolce utilizzando il frutto protagonista in aula il giorno seguente.

Ciascuno ha avuto un ruolo prezioso: i papà andavano a fare la spesa dal fruttivendolo, i nonni contadini selezionavano la frutta migliore per i nipoti, le mamme preparavano, decoravano e sfornavano profumatissime crostate, ciambelle e torte. Un vero successo!
Persino i bambini più ostinati e diffidenti hanno accolto da subito le nuove proposte alimentari, condividendo con i compagni il piacere del consumo di frutta sana e genuina.

Lo scopo della Comunità dell’Apprendimento della Condotta si è pienamente realizzato, facendo comprendere alle famiglie il legame tra ciò che si mangia e la salute, il rispetto della stagionalità per avere un ambiente più sano e l’importanza di acquistare dai piccoli produttori locali per salvaguardare le varietà autoctone e il prezioso patrimonio della biodiversità.

Ma non solo. Allenando i sensi e incuriosendo i bambini all’assaggio, si incoraggia il piacere della condivisione e della socializzazione.

Evviva la Sinfonia di frutta e evviva il lavoro di Slow Food, che crede che ciò che si apprende da piccoli possa diventare un prezioso bagaglio per l’età adulta. Solo così potranno diventare i futuri co-produttori di cibo buono, pulito e giusto!

Back to the archive