Weekend Slow Food L’Europa: idee per una tre giorni di gusto

Arriva oggi in libreria Weekend Slow Food L’Europa (già disponibile online), pubblicato dalla casa editrice dell’associazione a un anno esatto dal fortunato volume “gemello” dedicato all’Italia. Più di una semplice guida turistica, un racconto di viaggio per conoscere ancora meglio e con un nuovo sguardo il nostro continente.

Il libro propone 33 itinerari originali per staccare la spina dalla quotidianità. Non ci sono solo le grandi capitali ma anche città secondarie a livello politico eppure centrali per la cultura e la gastronomia. Il tutto corredato, naturalmente, da mappe e indirizzi per assaporare la cucina tradizionale e acquistare i prodotti locali.

E visto che la stagione è quella giusta, tra Pasqua e ponti di primavera, ecco 3 esperienze da vivere suggerite da Weekend Slow Food L’Europa. Pronti a partire con noi?

 

  • Bruxelles – La cultura della birra

Il Belgio è la patria dei migliori birrifici trappisti, culla di alcuni stili molto amati dai produttori artigianali di mezzo mondo. Non stupisce quindi che proprio la birra diventi il fil rouge per scoprire Bruxelles. Nel quartiere di Anderlecht, a 20 minuti di cammino dalla piazza principale, c’è lo storico birrificio-museo Brasserie Cantillon. Qui si comprende davvero la magia del lambic, birra a fermentazione spontanea che nasce tra queste mura: un’esperienza che rimarrà nel cuore di ogni beerlover.

 

  • Marsiglia – Una passeggiata all’Estaque

Quello che oggi è un quartiere di Marsiglia – raggiungibile via mare da fine aprile a settembre – era un villaggio di pescatori ed è stato una culla della pittura moderna. Vi hanno soggiornato tra gli altri Cézanne, Renoir e Braque, che lo avevano scelto per la luce particolare, bella al punto da rendere più lieve il continuo soffiare del tiranno della costa, il mistral. Con il bel tempo è consigliata una sosta alle spiagge delle Corbierès; in alternativa accomodatevi a uno dei tavoli dei bar lungo il porto per assaggiare le panisse o i chichis frégis.

 

  • Lubiana – Il cibo di strada

Se capitate in città il venerdì, non perdetevi la Cucina aperta – in sloveno Odprta Kuhna – un evento di street food che si tiene da metà marzo a fine ottobre: un’occasione unica per assaggiare le specialità preparate al momento e sotto i vostri occhi da chef provenienti da tutto il Paese. Nei giorni restanti troverete tanti altri motivi per amare Lubiana. D’altronde esiste forse un’altra capitale in cui si possa ripartire dopo soli 3 giorni avendo visto, praticamente, tutto?

 

 

Weekend Slow Food L’Europa

Collana: Guide Slow

Pagine: 384

Prezzo al pubblico: 19,90 euro

Prezzo online: 16,92 euro

Prezzo al pubblico: 15,92 euro

 

 

 

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • SiNo