VENTO Bici Tour: parte a settembre l’edizione 2020

L’ottava edizione di VENTO Bici Tour quest’anno si svolgerà in settembre. Covid ha messo sottosopra il pianeta procurandoci tanta sofferenza, ma al tempo stesso ci ha dimostrato che le nostre società troppo sicure di sé devono darsi una regolata o, meglio, una rallentata se non vogliono schiantarsi prima del tempo.

Camminare, pedalare, pagaiare, cavalcare o pattinare sono e saranno pratiche sempre più importanti nel futuro nostro, delle nostre città e dei nostri territori. Rallentare non significa perdere, ma solo elaborare una nuova tattica per impostare il futuro, sviluppando nuove economie con un nuovo modo di valorizzare i territori.
Il cicloturismo che propone da sempre il progetto VENTO – che quest’anno compie 10 anni – è un modello di sviluppo inclusivo, cooperativo e a scala vasta. VENTO è più di una ciclovia, è un progetto di territorio che segue un’idea di sviluppo vantaggioso, soprattutto per le aree più interne. Un’idea di turismo non erosivo. Un progetto a bassa spesa e alta resa, ottimo per le politiche pubbliche che vogliono rimettersi a fare investimenti strutturali accompagnando il cambiamento.

«In tempo di Covid siamo convinti che investire in lentezza significhi investire in resistenza e resilienza, offrire opzioni di turismo di prossimità e senza assembramenti, proporre un miglior modo di stare bene tutti e generare nuova sana occupazione. E così anche quest’anno, nonostante le difficoltà e pur rinunciando al grande pubblico, VENTO Bici Tour si rimette in sella per ribadire che progetti di lentezza come VENTO devono scalare i vertici dell’agenda dello sviluppo del Paese» spiegano gli organizzatori.

Il Tour, rigorosamente a inviti a causa del protrarsi dell’emergenza sanitaria, prevede pedalate assieme a governatori, sindaci, assessori, istituzioni e associazioni.

Si pedalerà per 5 giorni sui 5 lotti che saranno realizzati per primi:
il tratto tra Milano e Pavia il 12 settembre; il tratto Chivasso-Trino il 14, quello tra Piacenza, Cremona e Stagno Lombardo il 15, quello tra Bondeno e Riva del Po il 17 e quello tra Adria e Chioggia il 18 settembre. Grande festa per il decimo compleanno di VENTO il 20 settembre pedalando tra Ferrara e Argenta lungo il percorso del Primaro che un giorno potrebbe collegare VENTO alla ciclabile Adriatica unendo due tracce Eurovelo che moltiplicherebbero all’infinito le possibilità turistiche.

Pedalare per viaggiare accende la mente. Per questo gli organizzatori hanno pensato, oltre alle pedalate, anche tanti eventi culturali e di festa. Sul sito dell’iniziativa troverete tutti gli appuntamenti.

Slow Food Italia è orgogliosa di conferire il patrocinio a questa bella iniziativa.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • SiNo