Falsi miti da sfatare – Le uova aumentano il colesterolo

L’educazione alimentare e del gusto è uno dei pilastri di Slow Food. La nostra rete è da sempre impegnata in attività e iniziative nelle mense scolastiche, negli orti didattici, e in campagne di sensibilizzazione nelle scuole offrendo conoscenza e contenuti per aumentare la consapevolezza, utile quando dobbiamo scegliere cosa acquistare.

Affrontiamo tematiche ambientali e sociali correlate al cibo con una attenzione sempre maggiore al legame con la nostra salute.

A quest’ultima abbiamo dedicato una sezione del nostro sito, Cibo e salute e momenti di approfondimento, ricerche, video e conferenze on line. Un patrimonio di contenuti frutto del lavoro di ricerca e dei contributi della rete da tutto il mondo, portati avanti anche grazie al sostegno di Reale Mutua, Sostenitore Ufficiale di Slow Food Italia.

Ora vi proponiamo una serie di video con cui vogliamo approfondire e sfatare alcuni falsi miti che spesso guidano le nostre scelte alimentari.

In questo ci occupiamo dei falsi miti e luoghi comuni attribuiti alle uova.

Falsi miti da sfatare: le uova fanno aumentare il colesterolo.

L’uovo è un alimento eccezionale, perché contiene dentro di sé tutto il necessario per lo sviluppo di una nuova vita.

È una fonte di proteine di alta qualità, è ricco di vitamine, sali minerali, antiossidanti. Contiene anche un quantitativo importante di colesterolo, ma forse non tutti sanno che il colesterolo svolge funzioni essenziali nel corpo umano, tanto da essere prodotto dal nostro organismo.

Se vuoi davvero prevenire il problema del colesterolo troppo alto, cerca di fare movimento, riduci i grassi di origine animale e arricchisci la tua dieta con una bella varietà di cibi vegetali.

E se ti piacciono le uova, niente paura! Puoi mangiarne fino a quattro alla settimana. Ma sceglile con attenzione, perché le uova non sono tutte uguali!  

Dietro un uovo spesso ci sono galline che non vedranno mai la luce del sole né un filo d’erba, talmente strette l’una all’altra da non poter neppure aprire le ali, quasi sempre nutrite con mangimi che contengono soia e mais Gm, antibiotici, coloranti, residui di pesticidi e microplastiche.

Leggi con attenzione l’etichetta, informati sul metodo di allevamento e non farti ingannare: allevate a terra non vuol dire che gli animali siano liberi di razzolare! Acquista uova biologiche e di galline allevate all’aperto: farai una cosa buona per il benessere degli animali, per la tua salute, per il tuo palato e per il pianeta!