Un fine settimana… da leccarsi i baffi

Un’altra mite settimana di ottobre sta per giungere al termine, perché non concluderla al meglio partecipando agli eventi organizzati dalle condotte Slow Food? 

Sicilia

Taormina (Me)

Taormina Gourmet

Per tre giorni, da sabato 27 a lunedì 29, l’Hotel Villa Diodoro di Taormina ospita la sesta edizione di Taormina Gourmet: una kermesse che mette in vetrina il meglio dell’enologia e della gastronomia, e i suoi protagonisti. L’evento è organizzato da Cronachedigusto.it con la partecipazione di importanti realtà del settore come Slow Food Sicilia. Di anno in anno la manifestazione è cresciuta diventando un punto di incontro per appassionati e gourmet italiani e stranieri. Il programma, vario e ricco di proposte, è infatti di sicuro richiamo. Talk show dove si raccontano produttori di vino e artigiani del cibo, da Angelo Gaja a Oscar Farinetti; degustazioni di vino e birra per confrontare territori e stili; show cooking dove gli chef si raccontano e cucinano una loro ricetta simbolo. A fare da cornice a questi appuntamenti un Banco d’assaggio con bottiglie di cantine italiane ed estere, birre artigianali e interessanti proposte alimentari. Insomma una tre giorni per tutti i gusti! Dell’eccellenza, naturalmente. Leggi il programma sul sito ufficiale.

Lombardia

Varese

L’olio d’oliva dei laghi prealpini

Il 30 ottobre alle ore 21:30, presso Via Speri della Chiesa Jemoli 3, cena con assaggio guidato agli oli subalpini che permetterà di rispondere a quesiti quotidiani come, ad esempio, riconoscere un olio extravergine, come viene prodotto, come conservarlo, come leggere le etichette, cosa sono le DOP, cosa sono le frodi, e molto altro ancora.

Emilia Romagna

Ravenna

GiovinBacco. Sangiovese in Festa

“GiovinBacco. Sangiovese in Festa”, la più grande manifestazione enologica dedicata al Romagna Sangiovese e agli altri vini romagnoli, giunge alla XVI edizione e si appresta a conquistare ancora una volta il cuore di Ravenna, dopo il grande successo delle ultime edizioni. Il 26, 27 e 28 ottobre il centro della città per tre giorni diventa teatro del buon vino e del buon cibo di Romagna. E come ogni anno si arricchisce di nuovi luoghi e proposte per il pubblico, fra cui spicca “Formaggi a Palazzo” che da quest’anno diventerà un focus biennale dedicato ai prodotti caseari locali e nazionali e verrà alternato alla nuova proposta del prossimo anno “Pane e olio”.

Giovinbacco è organizzato da Slow Food Ravenna, Tuttifrutti agenzia di pubblicità e con la compartecipazione del Comune di Ravenna.

Di seguito alcuni eventi:

Venerdì 26

Ore 20,00 Palazzo Rasponi Laboratorio del Gusto: Vignaioli Contrari: a tavola col produttore con la presenza di Marcello Tebaldi , Mirco Bellucci, Simone Balestri

I Vignaioli Contrari sono coloro che mettono la loro terra e la loro storia dentro i vini che producono. Sono Contrari all’omologazione del territorio e delle sue unicità. Piccole realtà artigiane che cercano di valorizzare al meglio il vino prodotto da vitigni autoctoni, che danno il senso di continuità alla storia della coltura enologica e della tradizione del territorio a cui appartengono.

Il Territorio attraverso il vino “i rifermentati in Bottiglia Emiliani”
4 Tavoli 4 Produttori 4 Terroir 4 Storie da raccontare 8 vini da degustare. Conducono la degustazione: “Roulette de vin” i Vignaioli medesimi:
Ogni 25 minuti i produttori si spostano da tavolo a tavolo. In abbinamento salumi e formaggi
Costo laboratorio: € 15,00 per soci ed amici. Posti disponibili: 24

Info e Prenotazione: Obbligatoria al 335-375212 o mail a maurozanarini@gmail.com

Sabato 27

Ore 11,30 Salone dei Mosaici Laboratorio del Gusto: Storico Ribelle

Verticale di tre annate di Bitto Storico. Conduce Paolo Ciapparelli del Consorzio per la Salvaguardia del Bitto Storico Gerola Alta (So).
1) Bitto d’Alpeggio di Cavizzola 2018
2) Bitto d’Alpeggio di Bomino Soliva 2014

3) Bitto d’Alpeggio di Poscegallo Foppe 2006
In abbinamento Romagna Sangiovese Superiore e Romagna Superiore Riserva

Costo laboratorio: € 10,00 per soci Slow Food, Ais, Onav e Chef to Chef, €. 15,00 per i non soci Info e Prenotazione: Obbligatoria al 335-375212 o mail a maurozanarini@gmail.com

Il formaggio Storico ribelle, già Bitto Storico, è senza dubbio, uno dei simboli della produzione casearia lombarda: formaggio di grande tradizione e straordinaria attitudine all’invecchiamento, è legato in maniera profonda alle montagne da cui prende origine. Lo Storico Ribelle, giustamente stagionato è straordinario da tavola, e quando poi si prolunga l’affinamento per 6, 7 anni o più, diventa uno dei rarissimi formaggi da meditazione del mondo.

In abbinamento Sangiovese superiore e Sangiovese sup. Riserva.

Domenica 28

Ore 17,00 Salone dei Mosaici Laboratorio del Gusto: I grandi Erborinati. Comparata di 5 grandi formaggi erborinati. Conduce Mauro Schiavon del Tagliere srl che si occupa di selezionare formaggi di qualità.

Gorgonzola dop Naturale dal sapore particolarmente deciso (Piemonte vaccino) – Roquefort AOP dal sapore aromatico, piccante e leggermente salato (pecora Francia) – Stilton Blue DOP a lungo conosciuto come il re dei formaggi (vaccino Gran Bretagna) – Cashel Blue della Contea di Typperay friabile in gioventù e tendente al cremoso se invecchiato (vaccino Irlanda) – Cabrales DOP è il più forte dei formaggi spagnoli dal profumo profondo e penetrante, un classico delle montagne dell’Asturia, dove invecchia in alte cave della Baia di Biscay (Spagna). In abbinamento confetture e gelatine con 3 vini: Romagna Albana Passita, Porto, Pedro Ximénez. L’erborinatura è una tecnica di lavorazione casearia che consente lo sviluppo di muffe nella pasta del formaggio con la conseguente comparsa di caratteristiche striature e chiazze blu-verdi.

Costo Laboratorio: €.10,00 per soci Slow Food, Ais, Onav e Chef to Chef, €. 15,00 per i non soci Info e prenotazione: Obbligatoria al 335-375212 o mail a maurozanarini@gmail.com

Programma completo sul sito della manifestazione

Friuli Venezia Giulia

Cordenons (Pn)

24° Festa delle Zucche “Fiesta de li Sucis”

Dal 17 al 31 Ottobre si terrà a Cordenons la “24° Festa delle zucche” con numerose attività rivolte a “grandi” e “piccoli”. È consigliata la prenotazione per le attività.

Mercoledì 17 

Presso la Sala ristoro (vicino piscina Comunale)

Ore 18,00: – “Zucche, zucchini e zucconi” storia della zucca in Friuli e dintorni Presenta Enos Costantini

Seguirà brindisi degustazione “Suf di Socie” in collaborazione con Osteria Al Curtif e cantina Borgo delle Oche

Giovedì 25 

Presso la Sala Consigliare di Cordenons

Ore 20,30: – Proiezione del documentario sulla cittadina di Cordenons edito dal Gruppo Cordenonese del Ciavedal; Introduzione a cura del presidente e regista Paolo Dalmaz

Venerdì 26

Presso la tensostruttura in piazza della Vittoria2

Ore 18,20: Apertura del convegno “Il cibo con il sale in zucca”
Introduzione a cura dell’assessore alle politiche sociali del comune di Cordenons Laura Recchia

Sabato 27

Ore 18,30: Show Cooking: “cucina senza glutine”: tecniche, trucchi e curiosità con la chef Eleonora Franco formatrice dell’Associazione Italiana Celiaci FVG Presenta Gianna Bongiorno

Ore. 20,30: Show Cooking: “cucina tradizionale”: il gusto di assaporare cibi della tradizione; chef Manlio Signora

Domenica 28 

Ore 9,30: -Escursioni con asinelli in ambienti naturalistici; partenza dalla sede dell’associazione Ass.ne Modo a cura della Soc. Coop Noncello, Compagnia degli Asinelli e Associazione Naturalistica Cordenonese.

Ore 18: Show Cooking con lo chef Massimo Noacco: “Questa è la mia Cucina”, tecniche, trucchi e curiosità per preparare piatti vegetariani. Presenta Gianna Bongiorno.

Mercoledì 31 

Ore 20,30: “La cena della zucca” presso osteria “Al Curtif”, Cordenons Soci Slow Food e Proloco Cordenons 30€; non soci 35€

Per maggiori informazioni e prenotazioni clicca qui.

 

A cura di Elisa Teppa

e.teppa@slowfood.it

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • SiNo