Terra Madre è anche nei cinema! Il calendario delle proiezioni del progetto CINE

Dieci sale cinematografiche, dieci serate tra ottobre e novembre e altrettanti lungometraggi, ognuno dei quali dedicato a un aspetto dell’universo del cibo: Cinema communities for Innovation, Networks and Environment (CINE), il progetto con il quale Slow Food, insieme a partner italiani e internazionali, intende sostenere i cinema rilanciando il loro ruolo all’interno delle comunità locali, sbarca a Terra Madre Salone del Gusto.

Foto: Myke Simon, da unsplash.com

Nel quadro dell’evento, infatti, abbiamo predisposto un calendario di proiezioni ricchissimo: gli spettatori potranno viaggiare dagli allevamenti francesi agli Stati Uniti, dalle piantagioni di caffè di Messico ed Etiopia, fino alla cooperativa agricola alternativa Valli Unite, nell’alessandrino. Senza doversi alzare dalla poltrona del cinema vicino a casa. Ogni serata, poi, saranno distribuiti come omaggio agli spettatori snack monoporzione dell’azienda LIFE.

L’elenco delle proiezioni

Cinque delle dieci pellicole sono in programmazione in altrettanti cinema di Torino, mentre gli altri cinque film saranno proiettati in altre sale nelle province di Torino e di Cuneo. Tutte le proiezioni sono gratuite ma per partecipare occorre prenotarsi: farlo è semplicissimo, basta cliccare sul titolo del film e si verrà reindirizzati sulla pagina dedicata, dove si trova l’email a cui scrivere per riservare il proprio posto.

Ecco l’elenco completo:

  • Sabato 3 ottobre 2020 alle ore 19.30 – Torino, Cinema Massimo: Sumercé
    Un viaggio in Colombia, per scoprire il paramo (l’ecosistema delle zone montuose tra i 2.900 e i 5.000 metri di altitudine) e ciò che lo minaccia. Film incluso nel calendario di Festival Cinemambiente.
  • Venerdì 16 ottobre 2020 alle ore 21 – Villar Perosa (TO), Cinema delle Valli: 10 Billion
    Come possiamo evitare che l’umanità distrugga le basi del suo nutrimento con la sua crescita verso i 10 miliardi di abitanti?
  • Martedì 20 ottobre 2020 alle ore 21 – Torino, Cinema Eliseo: To Raise and Rise
    Andiamo a scoprire come anche nella vicina Francia l’allevamento abbia cambiato connotati per inseguire l’industrializzazione e il profitto. Lo facciamo attraverso gli occhi e l’esperienza di chi invece ha scelto di imboccare una strada diversa
  • Giovedì 22 ottobre 2020 alle ore 21 – Torino, Cinema Baretti: A letto con la cena (cortometraggio) + Juice of Life (film)
    Cortometraggio: pochi minuti per rivivere la pandemia di Covid-19 a Torino, e scoprire in che modo si è reagito alla crisi alimentare e fare in modo che tutti, malgrado il Coronavirus, abbiano potuto andare “a letto con la cena”.

    Film: un documentario che ritrae un anno intero in Valli Unite, una cooperativa agricola alternativa nel Nord Italia, per comprenderne le ragioni, la filosofia, i progetti per il futuro.
  • Martedì 27 ottobre 2020 alle ore 21 – Torino, Cinema Nazionale: Food for Change
    Andiamo negli Stati Uniti per indagare come le cooperative oggi rafforzino le economie locali e contribuiscano alla sicurezza alimentare.
  • Giovedì 5 novembre 2020 alle ore 21 – Torino, Cinema Ambrosio: Shade Grown Coffee
    Un caffè per il cambiamento: le storie di chi coltiva le piantagioni di caffè generando impatti positivi per le comunità che vivono quelle aree.
  • Lunedì 9 novembre 2020 ore 21 – Bra (CN), Cinema Vittoria: Cavoli, patate e altri demoni
    Verso est, per andare in Romania e vedere con i propri occhi come si inceppa il sistema produttivo agroalimentare e ragionare su soluzioni possibili.
  • Mercoledì 11 novembre 2020 ore 21 – Barge (CN), Cinema Comunale di Barge: Suitcase Stories. (cortometraggio) + Siamo qui da 20 anni (film)
    Cortometraggio: Cuneo, nove persone migranti incontrate tra l’aeroporto di Levaldigi e la stazione cittadina aprono le loro valigie per far vedere che cosa portano con sé. Un viaggio indietro nel tempo per affrontare storie personali e di migrazione.

    Film: Vini, formaggi, frutta e castagne. La vocazione agricola piemontese che sopperisce alla carenza di manodopera locale, ricorrendo a lavoratori provenienti da tutto il mondo. 
  • Giovedì 12 novembre 2020 ore 21 – Ivrea (TO), Cinema Boaro: Thank you for the rain
    Kisilu è un contadino keniano che cinque anni fa ha cominciato a usare la sua macchina fotografica per testimoniare gli effetti del cambiamento climatico sull’ambiente e la propria vita. L’incontro con un regista norvegese lo porta a essere un attivista mondiale per l’ambiente.
  • Venerdì 20 novembre 2020 ore 21 – Savigliano (CN), Cinema Aurora: L’impero dell’oro rosso
    Italia, Cina e Africa. Sfruttamento, criminalità organizzata e minaccia ambientale: i retroscena di un capitalismo brutale raccontati partendo dal frutto estivo per eccellenza, il pomodoro.

Due parole sul progetto CINE

Slow Food crede nella capacità dei cinema di creare un legame tra gli spettatori: anche nell’era della fruizione individuale, nel salotto della propria abitazione e con il televisore connesso allo sconfinato universo dei contenuti online, le sale continuano a rappresentare un’importante realtà, soprattutto nelle comunità più piccole: fungono da aggregatore culturale.

È proprio da questa consapevolezza che nasce il progetto CINE, che punta a sostenere il ruolo dei cinema come punti di riferimento culturali dove discutere di valori e di temi comuni, a livello sia locale che globale, che ruotano attorno alla tutela dell’ambiente, del patrimonio gastronomico e di chi lavora nella filiera alimentare.

Per riuscire nell’intento, Slow Food sperimenterà un nuovo tipo di esperienza cinematografica: il calendario delle proiezioni verrà stilato in collaborazione con Cinemambiente e i cinema locali, selezionando titoli per la maggior parte europei. Non ci saranno però soltanto proiezioni di film e documentari, ma anche una serie di eventi complementari, come degustazioni e dibattiti che coinvolgeranno soggetti locali attivi nella promozione della sostenibilità ambientale e gastronomica.

Il progetto Cinema communities for Innovation, Networks and Environment (CINE), finanziato dall’Unione europea con il contributo della Fondazione CRC, è coordinato da Slow Food insieme ai partner: Associazione Cinemambiente, Mobile Film Festival, l’associazione croata Kinookus, il Cinema Boaro di Ivrea (To), il Cinema Vittoria di Bra (Cn), e il Comune di Cherasco (Cn).

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • SiNo