Tempo di grigliate? Occhio ai coloranti nella carne e gli additivi nel pesce!

Cielo blu, la Fata Morgana che aleggia, cocomero fresco, bianchi profumati nei bicchieri… Insomma tutti gli indizi ci portano a Ferragosto, alla voglia di stare all’aria aperta e alle belle grigliatone con la famiglia e amici. Per la grigliata grigliatatagliataperfetta leggetevi questo post: tutti i consigli su legna, accensione, temperature, e suggerimenti sul bere.

Oggi invece vi invitiamo a fare attenzione (come sempre del resto) alle etichette della carne. In alcune confezioni di carne fresca potrete trovare l’E120, ovvero la cocciniglia, colorante ricavato da alcuni parassiti delle piante,
appartenente alla famiglia delle coccoidee, e in particolare le femmine della specie Dactylopius, Dactylopius coccus e della specie Kermes vermilio. I corpi degli insetti vengono essiccati e poi il colorante viene estratto e dissolto in solventi usati come veicolo per alimenti e cosmetici.

burger-1Lo svantaggio principale di questo colorante è che può causare allergie in soggetti predisposti.

In ogni caso, se una carne ha bisogno di essere colorata, proprio il top non deve essere… Insomma come al solito informatevi, cercate un banco di fiducia e se riuscite andate direttamente dal produttore. Ne varrà la pena.

Questo colorante è presente anche in parecchi succhi di frutta, in un noto yogurt per bambini, in una nota bevanda per l’aperitivo… in questo post trovate un’utile guida per fare attenzione agli ingredienti e leggere le etichette. Scoprirete che anche molti cibi “sani” e “naturali” contengono additivi e coloranti

Qua invece trovate i pasticci che si combinano con i pesci

E qui 10 trucchi per scegliere pesce davvero fresco

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • SiNo