La Rigenerazione continua.

Il 10 dicembre torna il Terra Madre Day

La stagione autunnale che sta per finire passerà alla storia come una delle più calde di sempre. Un ennesimo record che si somma a una ormai lunga serie registrata dai climatologi negli ultimi anni a livello planetario. Ora, per quanto ci siano sembrate piacevoli le calde giornate di fine ottobre, è necessario tenere presente le conseguenze che situazioni come queste comportano. Più di un quinto del territorio italiano ormai è rischio di desertificazione e l’agricoltura è il primo settore a essere colpito. L’agricoltura di piccola scala, in particolare, è la più esposta a queste condizioni estreme. Proprio le piccole produzioni – a cui dobbiamo la sussistenza della maggior parte della popolazione in molti angoli del pianeta e che sono capaci di produrre non solo derrate alimentari, ma cura del territorio, paesaggio, cultura, socialità – oggi sono a rischio, per via della loro fragilità. I contadini, attraverso la buona agricoltura, ci hanno insegnato che il rapporto dell’uomo con la natura è fatto di rispetto reciproco e adattamento ed è quindi strutturato intorno a sottili equilibri. Proprio loro possono indicarci la soluzione a questa crisi globale.

Ma è chiara l’urgenza di azioni portatrici di un benefico equilibrio in grado di ri-generare piuttosto che de-generare. Azioni singole e locali in grado di coinvolgere e moltiplicarsi per spingere in una unica direzione e portare benefìci a livello globale.

La nostra ultima edizione di Terra Madre ha rappresentato un grande laboratorio di attività tenute insieme dal filo della rigenerazione. Una tappa importante di quello che vorremmo potesse essere una lunga serie di attività da realizzarsi sui nostri territori. Per questo vogliamo rilanciare un appuntamento importante per tutta la nostra associazione: il Terra Madre Day.

Ci piacerebbe che questo appuntamento diventasse l’opportunità per raccontare la rigenerazione attraverso le attività che svolgiamo nelle nostre Condotte e Comunità, portando il nostro messaggio all’esterno: nelle piazze, nelle case, nei mercati, nei locali amici. Portare in questi luoghi la nostra voce è quanto mai necessario e urgente e la parola chiave di questa azione deve essere: coinvolgimento. Mettere a disposizione degli altri la bellezza dell’essere parte di un movimento che in ogni angolo del pianeta si adopera per un mondo più bello e più equo, in grado di rigenerarsi guardando al futuro, è l’opportunità che abbiamo in questo particolare momento storico e che vogliamo rafforzare insieme a tutti voi attraverso l’organizzazione del prossimo Terra Madre Day, il 10 dicembre 2022.

Crediamo che la rigenerazione possa rappresentare davvero una strategia di contrasto ai cambiamenti climatici e l’unica via per salvare la biodiversità e, quindi, la nostra vita sul pianeta.

 

Gli eventi del Terra Madre Day saranno realizzati nell’ambito di “Slow Food in Azione: le comunità protagoniste del cambiamento – fase 2” Avviso N.2/2020 ai sensi dell’art. 72 del codice del terzo settore, di cui al  Dlgs 3 luglio 2017, n. 117 – annualità 2021”

 

Quando

10 dicembre

Come

Appuntamenti in presenza in tutta Italia

Chi organizza

Condotte, Comunità, Locali dell’Alleanza, Locali amici, Cantine e Osterie delle guide Slow Food

Dove

Nelle piazze, nelle aziende dei produttori del territorio, nei locali della rete Slow Food, nei luoghi della cultura

Cosa facciamo noi

  • Comunicazione degli eventi sul sito di Slow Food Italia
  • Raccolta dei dati dei partecipanti e loro feedback

Cosa puoi fare tu

  • Colazioni, pranzi e cene conviviali presso i locali amici e/o dell’Alleanza
  • Proposte speciali nelle botteghe della città: il pane di Terra Madre, la focaccia dei Presìdi, la pizzetta dell’Alleanza, il panettone dell’Arca del Gusto…
  • Visite esperienziali presso i produttori dei Presìdi Slow Food o dei Mercati della Terra
  • Eventi culturali (convegni, forum, dibattiti sul tema della rigenerazione anche nei luoghi della cultura e incontri per raccontare cos’è e cosa fa Slow Food sul territorio)
  • Edizioni speciali dei Mercati della Terra
  • Laboratori del Gusto
  • Appuntamenti co-organizzati con altre realtà culturali territoriali che difendono e promuovono la “rigenerazione”
  • Appuntamenti fisici realizzati in contemporanea in collegamento streaming con altre realtà della rete Slow Food in Italia e nel mondo

Comunica il tuo evento

Usa il kit grafico per il Terra Madre Day 2022: clicca qui

Comunicaci i dettagli del tuo evento: clicca qui

Suggerimenti

  • Crea un piccolo gruppo di lavoro
    • se sei una Condotta, coinvolgi anche le comunità del tuo territorio;
    • se sei una Comunità, coinvolgi la Condotta;
    • se sei un locale, coinvolgi Condotta e Comunità :)
  • Fai un’azione di brainstorming per cercare le idee che più ti piacciono e scegli quelle più convincenti
  • Prendi i giusti contatti per realizzare le tue attività e programmale
  • Inserisci tutti i dati nel nostro form per segnalare eventi entro il 30 novembre
  • Fai un video e/o una locandina o tutto ciò che ti viene in mente per promuovere il tuo evento nei luoghi più frequentati del tuo territorio e attraverso i canali social
  • Comunicalo alla stampa locale: ecco una bozza del comunicato stampa da completare con le informazioni del tuo evento
  • Dillo ai tuoi soci con messaggi Whatsapp, e-mail e telefonate
  • Durante l’evento, fai foto e video e condividili in tempo reale sui tuoi canali social

Consiglio speciale

Coinvolgi i giovani della tua Condotta nell’organizzazione. Se puoi, chiedi loro di organizzare almeno un appuntamento e offri il tuo supporto

Conta su di noi

Per qualsiasi dubbio, richiesta o momento di confronto per costruire le tue attività, scrivi a tmday22italia@slowfood.it