VERMENTINO

VERMENTINO

Ancora oggi non è chiaro in quale direzione il Vermentino abbia viaggiato nei secoli, se dalla penisola iberica all’Italia – passando per la Provenza, la Corsica, la Sardegna fino in Liguria e Toscana – o viceversa. L’interpretazione etimologica più attendibile del termine Vermentino viene data nel 1995, e sostiene che il nome potrebbe collegarsi a “vermene” che significa ramoscello giovane, sottile e flessibile.

Attualmente il Vermentino risulta coltivato in tutte le province della Sardegna, della Toscana, e nelle quattro province liguri. Della pianta se ne distinguono due tipi: quello a grappolo e quello serrato (di conseguenza anche due tipologie di acino).

 

Even today it still isn’t clear in which direction Vermentino travelled over the centuries, if it went from the Iberian Peninsula to Italy – passing through Provence, Corsica, and Sardinia to end up in Liguria and Tuscany – or vice versa. The most reliable etymological interpretation of the term ‘Vermentino’ came about in 1995, and holds that the name could be linked to the word vermene, which means a young, thin, and flexible branch. Today Vermentino is cultivated in all of the provinces of Sardinia and Tuscany, and four of the provinces in Liguria. There are two different types of this plant: one grows in bunches and the other tight on the vine (and as such there are also two kinds of grapes).

 

Vini a base vermentino

Cima, Candia Bianco Vermentino Chiave di Volta 2014