SUSUMANIELLO

Sebbene sia coltivato da moltissimi anni nella provincia di Brindisi e nella parte meridionale di quella di Bari, con ogni probabilità le sue origini sono dalmate. L’etimologia del nome, così particolare, è da attribuire alla principale caratteristica del vitigno, quella di essere molto produttivo, tanto da “caricarsi come un somarello”. La qualità appena descritta è tipica soprattutto dei primi dieci anni della pianta, che nel tempo tende a diminuire la produttività.

Non è quasi mai vinificato in purezza ma piuttosto mescolato con altre uve locali, come nel caso della Doc Ostuni all’interno della quale è segnalato come varietà facoltativa.

 

Though this grape has been cultivated for many years around Brindisi and in the southern area of the Bari province, it is most likely that its origins are Dalmatian. The etymology of the name, which is so peculiar, can be attributed to the main characteristic of the vine, which is that it’s highly productive, so much so that is “loads itself up like a donkey” (somarello). This quality is mainly typical of the plant’s first ten years, as over time its productivity tends to diminish.

This variety is almost never made into single-grape wines, but rather it is mixed with other local grapes, as in the case of Doc Ostuni, in which Susumaniello is described as an optional variety.

 

Vini a base susumaniello

– Agricole Vallone, Rosso Salento Vigna Castello 2011