GRECANICO

GRECANICO

Oscure sono, a proposito del Grecanico, sia l’origine sia la data del primo impiego sia l’etimologia del nome. Non ci sono, infatti, studi che ne consentano una precisa collocazione nel panorama degli autoctoni siciliani, né sono chiari i rapporti di parentela con varietà simili. Unica certezza è la somiglianza, dal punto di vista organolettico, con il Sauvignon, per via di un corredo aromatico spiccato.

Il suo ruolo è quello di “spalla” in composizione con altri vitigni a bacca bianca. L’area di diffusione del Grecanico investe buona parte della superficie vitata della Sicilia, con una concentrazione nei comprensori di Trapani e Marsala.

 

The origins, dates of the first use, and etymology of Grecanico are all steeped in obscurity. In fact, there are no studies that allow for a precise collocation of this variety in the panorama of native Sicilian grapes, and the relationship with similar varieties is not clear. The only certainty is a similarity, from a sensory point of view, with Sauvignon, and for its strong, fragrant aroma. This variety takes on the role of a ‘helper’ in compositions that include other white grape varieties. Grecanico is cultivated in a large part of Sicily where vines are grown, with a particular concentration in the areas around Trapani and Marsala.

 

Vini a base grecanico

Planeta, Alastro 2014