ALBANA

ALBANA

Stando agli scritti di Plinio il Vecchio, Plinio il Giovane, Catone e Varrone, questo vitigno a bacca bianca è conosciuto fin dal tempo egli antichi romani. È verosimile, infatti, l’ipotesi che vede l’origine del suo nome nel termine latino albus, da alcuni considerato toponimo di Colli Albani, ritendendo che sia quella la zona da cui i Romani presero l’uva per coltivarla nelle terre attorno al Rubicone.

Attualmente sono cinque i tipi di Albana più diffusi (con differenze morfologiche talvolta molto evidenti), e la zona di maggior diffusione è la fascia collinare del Ravennate e soprattutto del Forlivese.

 

According to the writings of Pliny the Older, the Younger, Cato, and Varro, this white grape variety has been known at least since the time of the ancient Romans. Indeed, it is likely that the name of this variety has its origins in the latin word albus, considered by some to be a place name for the Alban Hills, holding that to be the area from which the Romans took the grapes to then cultivate them along the Rubicon. Today there are five principle types of Albana being cultivated (each with morphological differences that are at times quite pronounced). The variety is most widespread in the hills around Ravenna and especially near Forlì.

 

Vini a base albana

Tre Monti, Romagna Albana Secco Vigna Rocca 2014

Villa Papiano, Tregenda 2013