Una birra senza glutine?

La birra è una delle bevande più conviviali che possono esistere. E anche una delle più rilassanti. Chi la sera, tornato a casa stanco dal lavoro, non desidera prendersi un momento di pausa facendosi una bella birra fresca?!? Eppure questo piacere non può essere condiviso da tutti.

images-1Il glutine, complesso proteico contenuto in molti degli ingredienti comunemente utilizzati per la produzione della birra, per un numero sempre crescente di popolazione rappresenta un problema. Eppure una soluzione pare esserci e per questo nella nuova edizione di Guida Birre d’Italia 2015 troverete un interessante intervento di Alfonso Del Forno, collaboratore campano della guida e presidente di Nonsologlutine Onlus (vedi qui), un’associazione che si occupa di come preservare il piacere della tavola rinunciando al glutine. Le ricerche condotte da Alfonso dimostrano infatti che è possibile avere birre a bassissimo contenuto di glutine anche senza ricorrere a succedanei del malto d’orzo, mantenendo così intatte tutte le caratteristiche organolettiche del prodotto.

Una scoperta nel suo piccolo rivoluzionaria che crediamo possa essere utile per moltissime persone e che per questo abbiamo deciso di promuovere anche inserendo in guida una tabella con quei prodotti che dalle analisi condotte hanno mostrato livelli molto bassi senza glutine. Una birra senza glutine è quindi possibile. E il piacere è così assicurato per tutti.