Slow Wine Scouting – Podere Sequerciani (Toscana)

La rubrica SLOW WINE SCOUTING nasce per soddisfare un’esigenza molto semplice. 

Questi sono i mesi in cui effettuiamo la maggior parte delle visite alle aziende per la redazione di Slow Wine 2020; oltre a ritornare nelle cantine già presenti nelle passate edizioni della guida andiamo a visitare anche nuove realtà, scovate setacciando a fondo i vari territori vitivinicoli d’Italia, che ci piacciono parecchio ma che per vari motivi non riusciamo a inserire in guida.

Spesso anche solo perché non c’è posto, e quindi poniamo queste aziende “in osservazione” prima di operare delle sostituzioni.

In molti casi però si tratta di aziende che meriterebbero davvero di essere conosciute e valorizzate, e allora cominciamo a farlo segnalandone una a settimana all’interno di questa rubrica, con la pubblicazione di una scheda simile a quelle redatte per la guida.

Poi, forse, troverete queste aziende anche in Slow Wine 2020… staremo a vedere!

Redazione Slow Wine

 

S.S. SEQUERCIANI SOCIETA’ AGRICOLA

LOC. SEQUERCIANI

58023 GAVORRANO (GR)

TEL. +39 0566 028053 +39 340 2637849

info@sequerciani.it

 

 

VITA

Rudy Gerber è un imprenditore svizzero, che nella vita si occupa anche della realizzazione e produzione di documentari naturali, acquista l’azienda nel 1992, amante della Maremma e attirato dai terreni vergini e incolti che costituivano l’azienda. Sostenitore della biodinamica e di Rudolf Steiner, inizia le opere di restauro dei fabbricati, che termineranno nel 2014 e nel frattempo comincia a produrre vino, olio, miele e grani antichi, Senatore Cappelli uno di questi. E’ un’azienda dinamica con personale qualificato, giovane e locale, che segue il suo pensiero di base, quello di migliorare la qualità della vita del paese stesso e di tutti quelli che collaborano a Sequerciani. Una curiosità: si chiama così perché c’erano 6 querce; oggi ne rimane solo 1 per la testimonianza. La villa può ospitare fino a 24 persone, a richiesta viene offerto il servizio ristorante; tra le varie cose, con l’acquistando il “barrino” del paese gli ha ridato vita, visto che era stato chiuso.

 

 

VIGNE

Dei 90 ettari di terreno totale 10 sono destinati alla produzione di olio, 16 ai grani antichi e 11 ettari a vigneto. Questi sono allevati a guyot, su suoli molto minerali su base sassosa. La concimazione avviene solo con corno letame, raccolta manuale, pied de cuve per la fermentazione spontanea; fanno tutti macerazione carbonica, non c’è filtrazione ma solo travasi; ovviamente non vengono utilizzati solfiti. Questo è il vino per Sequerciani: solo uva sole e terra. Per la fermentazione vengono utilizzati tini in cemento e l’affinamento avviene in anfore di terracotta.

 

VINI

Pugnitello 2017 è il ritorno di un vino delizioso, con un vitigno dimenticato, matura un anno in tonneau e/o barrique.

Foglia Tonda 2018 invece è la riscoperta di un antico vitigno, creduto ormai perduto.

Libello 2018 sangiovese e ciliegiolo, con gusto e spiccata acidità, la classica robustezza toscana con due antichi vitigni autoctoni.

Vermentino 2018, fiori bianchi e freschezza, piacevole al palato con finale lungo.

Verment’oro 2018, giallo oro ambrato con struttura, più classico che mai grazie alle anfore in terracotta, nelle quali fa anche la fermentazione oltre che all’affinamento.