Slow Wine 2022: dopo 2 anni torna la più grande degustazione d’Italia!

Eccola qui la seconda iniezione di novità, dopo la pubblicazione della copertina di Slow Wine 2022 e dell’introduzione (clicca qui), finalmente possiamo annunciarvi che quest’anno si rifarà la più grande degustazione d’Italia realizzata da una guida.

E dopo tanti anni di fantastici assaggi sotto il colonnato delle Terme Tettuccio di Montecatini, ormai entrato di diritto nell’immaginario di ogni appassionato di vino che si rispetti, cambieremo città!
E qui la terza novità che vi spiattelliamo così, a freddo…

Slow Wine 2022, infatti, si trasferisce a Milano, nella città più dinamica del nostro paese sia dal punto di vista enogastronomico sia del business legato al vino e al cibo.

E lo faremo grazie a una feconda partnership creata con la Milano Wine Week, manifestazione cresciuta a dismisura edizione dopo edizione.

L’8 ottobre si terrà la presentazione con il consueto convegno dedicato alle cantine premiate, ai giornalisti e ai collaboratori della nostra guida.

Mentre, e veniamo quindi alle cose succose che interessano di più voi, la degustazione si sdoppierà! Visto che le regole Covid impongono un deciso distanziamento, oltre alla dotazione del Green Pass, abbiamo deciso di occupare ben due giornate con gli assaggi che si terranno al Megawatt Court (e già il nome è garanzia di dimensioni della sala imponenti e soffitti altissimi che assicurano condizioni molto comode).

L’appuntamento è per il 9 e il 10 ottobre – la location ve l’abbiamo già detta – dalle 12 alle 19 (e qui accontentiamo tutti coloro che negli anni hanno detto che le ore di degustazione fossero troppo poche!).

La formula sarà quella di sempre: una mega enoteca suddivisa per regioni gestita dai sommelier della Fisar, che accoglierà quasi 900 differenti etichette (presenti in entrambe le giornate), e poi 300 banchetti con i produttori in presenza, 150 ciascun giorno. Non vi preoccupate, il giorno in cui un produttore non ci sarà di persona, il suo vino sarà comunque ad aspettarvi in enoteca!

Per un totale monstre di oltre 1.400 vini diversi, provenienti da ogni angolo d’Italia (e Slovenia, non dimentichiamo i nostri cugini!).

Insomma, nonostante il Covid ci siamo attrezzati con una formula che cerca di bilanciare al massimo la sicurezza per chi verrà ad assaggiare, la sicurezza dei produttori e la voglia però di tornare a vivere e assaggiare il vino insieme, con tutte le disposizioni imposte dalla legge.

Ma come si fa a partecipare? Abbiamo creato una pagina per l’acquisto dei biglietti sul nostro shop online. Cliccate qui!

Come abbiamo fatto intendere in precedenza, purtroppo non possiamo vendere tanti biglietti quanti nelle passate edizioni (da qui anche la scelta di sdoppiare le date), in più siamo anche a Milano, una città che risponde tanto a queste iniziative, quindi fossi in voi, non attenderei troppo ad acquistare i vostri ticket, che siamo certi andranno letteralmente a ruba.

C’è, per chi proprio non ne può fare a meno e vuole incontrare tutti e 300 i vignaioli con il banchetto, abbiamo un abbonamento valido per tutte e 2 le giornate.
Only the brave!