Taurasi Vendemmia e la comunicazione che va veloce

Chiunque voglia divulgare la cultura del vino avrebbe dovuto essere presente alle manifestazioni Campania Stories e Taurasi Vendemmia 2013. Non mi riferisco soltanto alla qualità dei vini, in accelerazione continua con qualche sbandamento che vedremo sotto, ma proprio al modo di comunicare, di mettere in relazione le aziende e tentare di unire il più possibile …

Lettera aperta di un viticoltore sull’orlo di una crisi… economica!

Venerdì scorso mi è arrivata da un produttore una mail che mi ha fatto pensare non poco. Ho deciso di pubblicarla, togliendo tutti i riferimenti all’azienda, perché penso che sia una lettera che mi avrebbe potuto mandare un qualsiasi vignaiolo italiano. Quindi inserire il nome non avrebbe arricchito di una virgola la discussione che questo …

Puligny-Montrachet 1er Cru – Clos de la Mouchere 2009 – Domaine Henri Boillot

Ho deciso di far arrabbiare un po’ Fabio Giavedoni che qualche giorno fa aveva scritto questo post spiritoso sulla Borgogna.   Ma lo faccio solo perché penso di aver bevuto uno dei bianchi più interessanti degli ultimi tempi e quindi vale davvero la pena fare uno strappo alla regola e provare a scrivere qualcosa di …

Anche Vinitaly vittima della caccia alle streghe sul Naturale?

La caccia alle streghe è iniziata con l’enoteca Bulzoni di Roma. Se qualcuno ha bisogno di rinverdire la memoria su questo fatto, ecco un preciso pezzo di Marco Bolasco in merito, basta cliccare qui. Chi scrive vini naturali sa ormai che rischia di incorrere in pesanti multe come è accaduto a Bulzoni. Mi ha incuriosito …

Anteprima Tai Rosso Unplugged

Qualche giorno fa il Consorzio Tutela Vini Colli Berici e Vicenza ha organizzato l’Anteprima Tai Rosso Unplugged, non proprio un evento ma piuttosto una semplice e rilassante degustazione-discussione a cui sono stati invitati giornalisti e bloggers, attratti da questo vino autoctono della provincia di Vicenza ancora poco prodotto, conosciuto e valorizzato. In degustazione 15 Colli …

Lo strano caso di Poggio di Sotto e Mr Hyde

Poggio di Sotto è un modello enologico e un sistema imprenditoriale vincente. L’azienda, nata solo una ventina di anni fa, è riuscita a imporsi come interprete autentica del sangiovese in purezza. E se negli anni Novanta il vino di Piero Palmucci rappresentava la resistenza opposta alla minacciosa invasione dei sangiovese d’America, dopo appena un decennio, …

Savennières Clos de la Coulée de Serrant 2002 – Nicolas Joly

È impossibile presentare Nicolas Joly con poche parole. Chi lo conosce sa perfettamente chi è e che ruolo importante ha giocato e gioca nel mondo del vino francese contemporaneo. A chi invece non sa bene chi sia consigliamo la lettura di La Vigna, il Vino e la Biodinamica, pubblicato da Slow Food, e di Il …

Terre di Toscana… Off

In tutte le manifestazioni dedicate al vino vi è un momento che ho imparato a riconoscere e a catturare con la stessa concentrazione che adopero nel cercare porcini o asparagi selvatici, ma con risultati nettamente più soddisfacenti.   Il momento ve lo descrivo come se accadesse in questo istante. Dopo avere degustato praticamente tutto, mi aggiro …

Antonello Venditti canta (e beve) Borgogna

Un paio di giorni fa condividevo con un’amica – Barbara Brandoli, presidente dell’Ass. Culturale Divino Scrivere e autrice di Lavinium – la considerazione che oramai non se ne può più di tutti questi giornalisti/blogger/sommelier/collezionistidietichette/amantidelvino/semplici bevitori/vicinidicasa che quando parlano di vino, di quello che hanno bevuto di recente (chissà se è vero poi, i vuoti non …

E poi ti chiedi perché il mondo del vino italiano va male …

Negli ultimi tempi si sentono spesso produttori di vino italiani che si lamentano perché il mercato va male, perché gli affari sono fermi, perché non si vende più una bottiglia. L’attuale situazione economica italiana e mondiale è difficile, lo sappiamo. Il mondo del vino tutto sommato soffre meno di altri comparti produttivi. Comunque soffre. E …