Mondo Fèlsina

Fèlsina, a confine tra i monti del Chianti e la Valle dell’Ombrone, è, geologicamente parlando, un territorio, mondo di frontiera.

La salvaguardia di questo patrimonio di terreni e climi differenti va da sempre di pari passo con la valorizzazione del Sangiovese nelle sue accezioni territoriali. Il quarto incontro in La Banca del Vino è dedicato a questo.

 

A raccontarci questo mondo, nell’appuntamento moderato da Giancarlo Gariglio, curatore della guida Slow Wine, ci sarà Giuseppe Mazzocolin, in azienda dalla seconda metà degli anni settanta, fautore del sua crescita e del suo sviluppo commerciale.

felsina cena in notturna

La degustazione verterà su due “micro verticali”.

La prima è dedicata al
Chianti Classico Riserva Rancia, prodotto da uve che provengono dalla parte più alta e nobile della zona, nel comune di Castelnuovo Berardenga, declinato nelle annate:

  • 2006
  • 2010
  • 2015

La seconda è incentrata sul
Fontalloro
, da Sangiovese coltivato all’interno del distretto del Chianti Classico e del Chianti Colli Senesi:

  • 2005
  • 2010
  • 2016

Si concluderà con la degustazione di due delle tipologie di olio monocultivar prodotte:

  • il Pendolino: da una varietà molto diffusa in centro Italia, un olio delicato e fine;
  • il Raggiolo: da un’antica varietà toscana, un olio complesso e armonioso.

Per ulteriori info, costi e prenotazioni:

bancadelvino.it
tel. 0172 458418
e-mail. info@bancadelvino.it

L’inizio è previsto per le ore 19:00. L’evento si svolgerà all’esterno, sotto il porticato delle Tavole Accademiche, davanti all’ingresso di Banca del Vino. Trattandosi di un evento all’aperto, la serata verrà confermata solamente nel caso in cui le condizioni atmosferiche consentano il suo regolare svolgimento.