Il Piemonte per Slow Wine 2023

Potrete incontrare le cantine premiate e assaggiare i TOP WINES del Piemonte alla la grande degustazione che si terrà a Milano sabato 8 ottobre 2022!

Il costo del biglietto d’ingresso è di 49 euro (39 euro per i soci Slow Food), e comprende anche una copia della guida Slow Wine 2023:

acquista qui il tuo biglietto della degustazione!

A partire dalle 14 – e fino alle 20 – negli ampi spazi di Superstudio Più, in via Tortona 27, si apriranno i banchetti di assaggio con la presenza diretta dei produttori, a cui si aggiungerà una mega enoteca suddivisa per regioni gestita dai sommelier della Fisar: in definitiva ci saranno più di 1.500 vini da assaggiare, per la gioia di ogni palato.

La manifestazione si terrà in contemporanea con la prima giornata della Milano Wine Week, la fantastica manifestazione con cui Slow Wine ha stretto una proficua partnership.

Per saperne di più su tutti gli eventi previsti a Milano dal 8 al 16 ottobre clicca qui.

 

IL PIEMONTE PER SLOW WINE 2023

INTRODUZIONE

 

Partiamo subito con l’esporci rispetto al Barolo 2018, un’annata massacrata da importanti critici americani. È vero che abbiamo incrociato alti e bassi, ma i primi superano di gran lunga le delusioni. Non si può quindi bocciare il millesimo, che va approfondito, conosciuto e atteso anche alla distanza, perché negli ultimi tempi di annate giudicate deboli e poi, invece, dimostratesi interessantissime ne abbiamo diverse, 2005 e 2008 tanto per fare nomi e cognomi.

Altro punto su cui soffermarci in Langa è finalmente la liberazione quasi totale da vini caricaturali, con eccessi di legno ad appesantirli. Lasciateci esprimere un appunto negativo sulla zona della Barbera astigiana: più di un produttore ci pare ancora in bilico tra un uso vecchio stile del legno e prospettive di alleggerimento che sono ancora là da venire. Le potenzialità della zona sono enormi, speriamo che i vignaioli ci credano fino in fondo.

Infine, commentiamo l’exploit dell’Alta Langa, una denominazione finalmente matura con le grandi aziende in ottimo spolvero e quelle piccole che ben si stanno comportando. Lo spumante piemontese è tornato!

I RICONOSCIMENTI ALLE CANTINE

LA LISTA DEI TOP WINES