Che fate questo week end? Ad Asti potreste divertirvi non poco

 

Ad Asti, l’8 e 9 giugno, si svolgerà il primo Salone Internazionale del Vino Biologico, negli spazi del Palafreezer e del Polo Universitario Uni-Astiss in Piazzale De Andrè. La sostenibilità ambientale e l’apertura alle realtà internazionali del vino saranno i temi principali dell’evento, organizzato dall’Associazione Produttori del Vino Biologico in collaborazione con il Comune di Asti e Uni-Astiss Polo Universitario Rita Levi Montalcini.

Oltre all’allestimento della sezione Vinissage, nella quale sarà possibile degustare e acquistare le etichette di una cinquantina di produttori, il programma del Salone include laboratori su temi di stampo economico ed enologico, al fine di promuovere lo sviluppo di un turismo sostenibile che rispetti l’ambiente e le tradizioni.

Il Salone Internazionale del Vino Biologico sarà il primo tassello al fine del raggiungimento di tale obiettivo: l’Associazione Produttori del Vino Biologico infatti mira a realizzare, assieme ai ristoratori del Piemonte, la prima Enoteca Diffusa del Vino Bio, per fare in modo che le carte dei vini dei ristoranti di tutte le fasce prevedano una sezione appositamente dedicata ai vini biologici.

L’apertura del Salone avverrà sabato 8 giugno con l’assegnazione del Premio “impegno per la sostenibilità del vino” ad Angiolino Maule, il fondatore di VinNatur, da parte delle autorità.

Saremo presenti anche noi all’evento, con il nostro Jonathan Gebser che presenterà la Guida Slow Wine 2019.

Da segnalare inoltre che, alle ore 15.00 di domenica 9, arriveranno le delegazioni di alcuni grandi importatori internazionali provenienti da Danimarca, Svezia, Norvegia, Belgio, Inghilterra e Finlandia: visiteranno gli espositori la domenica e lunedì 10 giugno prenderanno parte al BTBIO, evento di incontri con i produttori.