Marchesi di Grésy

logo white background 2MBMarchesi di Grésy

Barbaresco (Cn)

Piemonte

Tel. 0173 635221

www.marchesidigresy.com

25 ha – 200.000 bt

 

VITA – Benvenuti in una delle aziende più belle di Langa, nonché una delle firme enologiche più prestigiose del nostro Paese. Merito di Alberto di Grésy, gentiluomo milanese di antiche origini langarole. Ha creato un vero e proprio château dotandolo di uno staff tecnico di primo livello, a partire dal giovane enologo Matteo Sasso che ci ha accompagnato nella visita. La consulenza enologica è affidata a Piero Ballario.

VIGNE – Sono quattro le tenute che compongono il mosaico viticolo aziendale. La più prestigiosa e scenografica è rappresentata dall’anfiteatro della Martinenga, a Barbaresco: 11 ettari magnificamente esposti, con due cru di assoluto valore, Gaiun e Camp Gros. La seconda è a poca distanza, a Monte Aribaldo di Treiso, dove sono piantati chardonnay e sauvignon. Infine La Serra e Monte Colombo a Cassine, nel Monferrato, con il barbera come assoluto protagonista.

 

VINO – Dolcetto d’Alba Monte Aribaldo 2012

Definito dalla cantina stessa un “rosso quotidiano” nell’accezione più nobile del termine, questo Dolcetto presenta profumi vinosi intensi e una leggera nota erbacea, con un retrogusto leggermente amarognolo tipico del Dolcetto di Treiso.

VITIGNO – Dolcetto

Barbaresco (Cn)

Piedmont

Tel. 0173 635221

www.marchesidigresy.com

62 acres – 200.000 bt

 

PEOPLE — Welcome to one of the most beautiful wineries of the Langhe, as well as one of the most prestigious winemaking programs in Italy, all thanks to Alberto di Grésy, a Milanese nobleman of Langhe origin. He created a true château and filled it with first rate technical staff, including the young enologist Matteo Sasso who accompanied us on our visit. Director of enological operations is Piero Ballario.

VINEYARDS — There are four estates that make up the viticultural mosaic of the winery. The most prestigious and picturesque is represented by the Martinenga amphitheater in Barbaresco: 27 acres with magnificent exposure, with two crus of the highest esteem, Gaiun and Camp Gros. The second is nearby, in Monte Aribaldo di Treiso, where chardonnay and sauvignon blanc are planted. The third and fourth are La Serra and Monte Colombo in the Cassine area of Monferrato, where barbera reigns queen.

 

WINE — Dolcetto d’Alba Monte Aribaldo 2012

Defined by the winery as an “everyday wine”, in the noblest of meanings. This Dolcetto offers characteristic intense aromas and a slight herbaceous scent, with the slightly bitterish aftertaste typical of Dolcetto from Treiso.

VARIETY — Dolcetto