La Spinetta Casanova

La Spinetta Casanova

Terricciola (Pi)

Toscana

Tel. 0587 690508

www.la-spinetta.com/casanova

65 ha – 330.000 bt

 

 

VITA – L’avventura toscana della famiglia Rivetti, radicata da sempre in Piemonte, iniziò quasi per gioco nel 2001. Fu Giorgio Rivetti a volersi cimentare con il sangiovese, che in quegli anni veniva espiantato per essere sostituito con varietà internazionali. A distanza di anni il “gioco” è diventato una splendida realtà di 65 ettari vitati nel comune di Terricciola, incentrata su varietà autoctone che, come previsto dai Rivetti, nessuno ormai sogna più di espiantare.

VIGNE – Due sono i territori a disposizione. La maggior parte delle vigne si trova intorno alla cantina. Qui i suoli sono sabbiosi con un’incredibile frequenza di fossili, eredità del mare che fu. Una porzione di vigneto, circa 15 ettari, si trova a Casciana Terme su suolo argilloso-calcareo con presenza di travertino. Come detto, protagonisti di questa viticoltura sono i vitigni autoctoni: sangiovese, prugnolo gentile e colorino.

 

Terricciola (Pi)

Tuscany

Tel. 0141 877396

http://www.la-spinetta.com/casanova

160 acres – 330.000 bt

 

LIFE – The Tuscan adventure of the Rivetti family, which has always been centered in Piedmont, began almost as a game in 2001. It was Giorgio Rivetti who wanted to grow Sangiovese, which in those years was being replaced by international varieties. After years, this “game” became a splendid reality of 160 acres cultivated in the town of Terricciola, focusing on indigenous varieties which, as Rivetti foresaw, nobody would even dream of replacing today.

VINEYARDS – The company has two territories in use. The majority of the vineyards are found near the canteen. The soil here is sandy and full of fossils, thanks to the sea that was once present here. A portion of the vineyard, roughly 37 acres, are situated in Casciana Terme, where the soil is loamy and limestone based, with the presence of travertine marble. The protagonists of this vineyard, as has already been said, are indigenous vines: sangiovese, prugnolo gentile, and colorino.