Dacapo

Dacapo

Agliano Terme (AT)

Piemonte

tel. 0141 964921

www.mymoscato.com

8,5 ha – 50.000 bt

 

VITA – Una grande novità in questa piccola realtà di Agliano Terme, una delle aree più vocate per la produzione di Barbera di qualità: l’azienda di Dino Riccomagno e Paolo Dagna è stata acquistata nel maggio 2017 da Renata Bonacina, titolare di Cà ed Balos a Castiglione Tinella. Decisa a puntare sulla qualità, Renata ci ha illustrato i vari progetti in corso e quelli futuri. Si manterrà il nome Dacapo, affiancato da quello dell’azienda langarola. A lei vanno i nostri migliori auguri, con la certezza che i risultati saranno all’altezza delle aspettative.

 

VIGNE – Innanzitutto è ripreso il percorso di conversione al biologico, interrotto dalla precedente proprietà, perciò niente diserbo e uso di soli rame e zolfo. Nelle vigne di Agliano (molto bella quella dietro la cascina, con piante anche molto vecchie) si coltivano barbera e grignolino; l’appezzamento vitato a ruché e pinot nero ha sede nel comune di Castagnole Monferrato, mentre nelle vigne di Castiglione Tinella, che ci ripromettiamo di visitare quanto prima, la fa da padrone il moscato, affiancato da un po’ di dolcetto.

 

_____

Agliano Terme (AT)

tel. 0141 964921

www.mymoscato.com

21 ac – 50,000 bt

 

PEOPLE – The big news from this small Agliano Terme winery is that it was taken over in May 2017 by Renata Bonacina of Cà ed Balos at Castiglione Tinella. Determined to invest in quality, Renata told us about her ongoing and future projects and said that the name Dacapo will be kept, juxtaposed with that of the other winery. We wish her all the best, confident that results will live up to expectations.

 

VINEYARDS – Conversion to organics has been resumed after being interrupted by the previous management; hence no chemical weed killers and the use of copper and sulfur, nothing else. The Barbera, Grignolino, and Pinot Nero grapes grow in the Agliano vineyards (the one behind the farmhouse, which includes some very old vines, is especially lovely), while the vineyards at Castiglione Tinella, which we intend to visit as soon as possible, are dominated by Moscato, with a little Dolcetto.