Anteprima Tai Rosso Unplugged

Qualche giorno fa il Consorzio Tutela Vini Colli Berici e Vicenza ha organizzato l’Anteprima Tai Rosso Unplugged, non proprio un evento ma piuttosto una semplice e rilassante degustazione-discussione a cui sono stati invitati giornalisti e bloggers, attratti da questo vino autoctono della provincia di Vicenza ancora poco prodotto, conosciuto e valorizzato.

In degustazione 15 Colli Berici Tai Rosso 2012, alcuni dei quali prelevati dalle vasche.

 

 

bottcop

Mentre procedeva la degustazione sono emerse alcune interessanti considerazioni. La prima, decisamente positiva, è che – salvo qualche isolato caso – i profumi dei vini non risultavano cotti, come si poteva pronosticare vista l’annata particolarmente siccitosa. Ci si è trovati di fronte a vini dai profumi freschi e intensi, con le tipiche note di lampone, ibisco e spezie ben riconoscibili e definite.

Al contempo, però, si è riscontrata una certa difficoltà a trovare un filo conduttore tra i diversi campioni. Alcuni vini erano così scarichi di colore da sembrare quasi dei rosati, altri si presentavano con un intenso rosso rubino; alcuni presentavano prevalentemente sentori di piccoli frutti acerbi, in altri predominavano le note speziate; alcuni erano già pronti da bere, altri sembravano “bambini in fasce”.

 

Al termine della degustazione l’unica conclusione tratta è che esiste un Tai Rosso buono per ogni stagione! E così pertanto abbiamo suddiviso alcuni dei campioni assaggiati, dei quali vi proponiamo alcune note di degustazione.

 

 

PRIMAVERA

Rezzadore – Colli Berici Tai Rosso 2012

Il vino che forse più di tutti ha catturato la mia attenzione, un’esplosione di profumi tra cui emerge nitido il ribes accompagnato da un’acidità ben presente. Il vino ideale per un pic nic con gli amici.

Vini Cris – Colli Berici Tai Rosso 2012 (campione da vasca)

Bon! Basterebbe questo aggettivo dialettale per descriverlo. C’è tutto: il frutto avvolgente, una bella sapidità e un seducente color rubino. Per un semplice ma intramontabile spuntino con pane e sopressa.

 

 

ESTATE

Cavazza – Colli Berici Tai Rosso 2012

Una spremuta di lampone! Piacevolissimo Tai Rosso che conquista per la sua freschezza. Ideale per una romantica cena di pesce con la vostra anima gemella, in uno di quei ristorantini carini carini con terrazza vista-mare e l’immancabile tramonto sullo sfondo.

Collis – Colli Berici Tai Rosso 2012

La sua spinta acida e i delicati profumi di piccoli frutti lo rendono abbinamento ideale per un pranzo veloce, in una calda giornata estiva quando non desideri altro che un bel prosciutto e melone.

 

 

etich

 

 

 

AUTUNNO

Piovene Porto Godi – Colli Berici Tai Rosso Riveselle 2012 (campione da vasca)

Ancora scomposto e impreciso ma con naso intenso e speziato, unito a un frutto maturo con ricordi di erbe medicinali. In bocca polposo con una lieve tannicità. Lo vedo bene in un’uggiosa giornata autunnale quando si ha voglia di restare a casa e magari coccolarsi con una bella vellutata di zucca.

Pegoraro – Colli Berici Tai Rosso 2012 (campione da vasca)

Un altro Tai Rosso da aspettare; anche qui ben presente un’elegante speziatura accompagnata da note di piccoli frutti rossi. Ha una bella freschezza e un tannino lievemente ruvido. Portatelo in taverna per una piacevole castagnata con gli amici.

 

 

INVERNO

Colle di Bugano – Colli Berici Tai Rosso 2012 (campione da vasca)

Utilizzare il termine austero per un Tai Rosso può sembrare eccessivo, però in questo caso calza a pennello. Al naso predomina la noce moscata unita a ricordi di ciliegie mature; bisognerà attendere prima di poterlo apprezzare pienamente, ma sarà perfetto per una romantica serata d’inverno in un’accogliente baita di montagna, con tanto di caminetto acceso per creare l’atmosfera giusta; ovviamente non deve mancare una buona compagnia.

 

Gigi Gaetano.