Sidri di mele, broccoli, pere e formaggi: un assaggio della prossima Slow Week di gennaio

Cene, presentazioni, Laboratori del gusto e Mercati della Terra: la prossima Slow Week di gennaio celebra la stagione invernale con tante occasioni per fare la spesa, degustare prodotti buoni, puliti e giusti e condividere serate all’insegna della convivialità.

In questa Slow Week di gennaio Condotte e Comunità Slow Food vi aspettano in Trentino-Alto Adige, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Lazio, Marche, Abruzzo e Campania.

Scopriamo insieme gli eventi nel dettaglio! Molti prevedono sconti e vantaggi per socie e soci Slow Food. Essere socio ti permette di essere informato sulle iniziative del tuo territorio, di entrare in relazione con altre persone che condividono i tuoi stessi valori, di saperne di più sul sistema alimentare e di fare scelte quotidiane consapevoli e responsabili.
Potete unirvi a noi qui.

Inoltre, se avete tra i 18 e i 28 anni e desiderate, come noi, realizzare un futuro più buono, pulito e giusto, fino al 15 febbraio potete candidarvi per partecipare al Servizio Civile Universale con Slow Food! Avrete l’occasione di seguire progetti a tutela della biodiversità e del futuro del pianeta, conoscerete le reti tematiche e i Presìdi Slow Food, e prendere parte a Terra Madre Salone del Gusto 2024! Trovate tutte le info qui: https://bit.ly/SFserviziocivile24

Buona Slow Week di gennaio a tutte e tutti!

Trentino-Alto Adige

Canezza di Pergine Valsugana (TN)

slow week gennaioVenerdì 19 gennaio vi aspetta per un’esperienza unica all’Osteria Storica Morelli con Marco Manfrini, il primo “Pommelier” d’Italia! Un viaggio sensoriale tra profumi e sapori del sidro di mele. In degustazione 4 sidri di produttori del Trentino Alto Adige Appleblood, Maso del Gusto, Floribunda e Paladeus; inoltre in anteprima gusteremo il nuovo sidro di Cà dei Baghi.Fiorenzo e il suo team hanno preparato, in abbinamento alla selezione di sidri, un menù degustazione esclusivo, creato con cura per esaltare l’armonia tra il sidro e i piatti.Il tutto a soli €50, tutto incluso!Se sei un membro Slow Food, approfitta di uno sconto speciale del 10%.Non farti sfuggire questa occasione straordinaria e immergiti nel delizioso mondo del sidro!

Rovereto (TN)

Sabato 20 gennaio si terrà una degustazione guidata dal produttore Daniele Rosati di formaggi di sola razza grigio alpina Presidio Slow Food dell’Azienda Agricola Sicherhof della Val di Non. Un’occasione speciale per incontrare il produttore del Presidio.

Torbole (TN)

Domenica 21 gennaio appuntamento con il Broccolo di Torbole Presidio Slow Food con l’annuale Festa organizzata dal Comitato nato proprio per creare un momento conviviale di condivisione intorno all’ortaggio. Sarà possibile assaggiare le preparazioni a base del Presidio ma anche conoscere gli assaggiatori di olio extravergine di oliva “EVO Trentino” e incontrare i rappresentanti di Slow Food Valle dell’Adige Alto Garda. Prevista una visita ai campi.

Veneto

Alpago (BL)

La Locanda San Lorenzo di Alpago vi dà appuntamento martedì 30 gennaio per una cena speciale in cui degustare alcune delle proposte regionali della guida Slow Wine 2024.
Info e prenotazioni: STEFANO IANIRO MOB. 3357856020

Friuli-Venezia Giulia

Savogna d’Isonzo (GO)

Giovedì 25 gennaio la Lokanda Devetak 1870 vi aspetta per una delle CentoCene Slow Wine, una serata in cui poter conoscere le migliori cantine del territorio recensite nella guida Slow Wine 2024.
Info e prenotazioni: 0481 882488 INFO@DEVETAK.COM 3319846067

Lombardia

Borgo San Giacomo (Brescia)

Dopo la chiusura in occasione delle festività natalizie, il castello di Padernello riapre i battenti con un evento dedicato al cibo buono, sano e giusto. Tra le mura del maniero e negli spazi della Cascina La Bassa torna protagonista il Mercato della Terra Slow Food. L’appuntamento è fissato per domenica 17 gennaio, dalle 9
alle 18, quando i banchi e le bancarelle dei produttori saranno protagonisti per l’intera giornata. Non è tutto, perché dalle 11.30 alle 12.30 sarà possibile ritirare la propria porzione dello spiedo solidale d’asporto, il cui ricavato contribuirà al recupero della Cascina La Bassa, alla manutenzione del borgo e alla salvaguardia del territorio e del paesaggio.
Informazioni e prenotazioni chiamando il numero 030.9408766, scrivendo a info@castellodipadernello.it o visitando il sito www.castellodipadernello.it.

Milano

Ogni sabato dalle 9 alle 14 appuntamento nel piazzale della Fabbrica del Vapore con gli stand del Mercato della Terra, voluto dal Comune di Milano, insieme a Slow Food e Parco Agricolo Sud Milano, per valorizzare l’agricoltura sostenibile. In programma anche incontri e laboratori! Ingresso libero.

Albignano (fraz. Truccazzano)

Da oltre trent’anni la guida di Slow Food Editore “Osterie d’Italia”, il sussidiario del mangiarbere all’italiana, racconta la nostra identità enogastronomica scegliendo e narrando le realtà più rappresentative. Nel territorio della Martesana “Osterie d’Italia 2024” conferma per il diciassettesimo anno consecutivo Le Due Colonne di Albignano e come new entry Barabitt di Groppello d’Adda. La guida Osterie d’Italia 2024 verrà presentata giovedì 8 febbraio alle 20.30 dalla Condotta Slow Food Martesana presso l’Osteria Le Due Colonne con una cena dedicata. 

Durante la serata, chi lo desidera potrà acquistare Osteria d’Italia 2024 con il 40% di sconto!

Scopri qui il menù della serata. 

Iscrizione obbligatoria entro lunedì 5 Febbraio.

Costo della serata:
– Socio Slow Food: € 35;
– Non ancora socio: € 40; per i non ancora soci sarà possibile associarsi o rinnovare l’iscrizione scaduta in quell’occasione, usufruendo immediatamente dello sconto.

Informazioni:
Slow Food Martesana
Leonardo Scaglioni 3491803288
slowfoodmartesana@gmail.com
www.slowfoodmi.it

Piemonte

Dogliani (CN)

Al via gli appuntamenti di ABCibo: cinque appuntamenti per conoscere le filiere agricole delle nostre terre. Li organizzano tra gennaio e maggio l’associazione Contadini delle Langhe e la condotta Slow Food Langhe-DoglianiCarrù nella Bottega del Vino di Dogliani che si trova in piazza San Paolo 9. Il primo, dal titolo “Le api raccontano: ambiente e biodiversità” giovedì 18 gennaio alle 20,30: protagonisti saranno l’apicoltore Marco Giordano (apicoltura SilvanaMarco) e la giornalista Cinzia Scaffidi.

Bra (CN)

Domenica 21 gennaio, dalle 8 alle 17, sotto l’ala di corso Garibaldi, ritorna il Mercato della terra dei produttori di Slow food. Prodotti a chilometri zero, presentati da produttori seri, abbinati anche a momenti conviviali e di formazione. Un mercato che vuole crescere nella filosofia del buono, pulito e giusto. I consumatori troveranno un gruppo affiatato di produttori e contadini, coerenti con la filosofia Slow food ben illustrata sul sito www.mercatidellaterra.it. Un luogo dove fare la spesa, incontrarsi, conoscersi, mangiare in compagnia. Un mercato gestito da una comunità, con valori e regole condivisi.

Crodo (VB)

Sabato 20 gennaio alle 16.30 la Condotta Slow Food Valle Ossola vi invita alla presentazione della Comunità Slow Food della Patata Ossolana.
Ecco il programma della giornata.

Saluti di:
Ornella Barre, dirigente scolastico Istituto Agrario Silvio Forbelli
Mirella Gentili, fiduciaria della Condotta Slow Food Valle Ossola

Intervengono:
Guido Tomà, referente Comunità Slow Food della patata ossolana
Roberto Sambo, referente Presìdi Slow Food Piemonte e Valle d’Aosta
Dionisio Imboden, Consorzio produttori patate della Val Formazza
Alessandro Prina, docente Istituto Agrario Silvio Fobelli

Al termine aperitivo di benvenuto con prodotti tipici locali.

Gozzano (NO)

Slow Food Verbano e Cusio presenta Luppolo d’uva, un viaggio eno-birraiolo tra storia, profumi e sapori delle due bevande più conosciute e consumate al mondo. Sarà un’occasione per approfondire e appassionarsi a questi due mondi bellissimi, fatti di amore e passione per il territorio.
La prima parte del corso, dedicata al vino, prosegue venerdì 26 gennaio alle 20.30 con una lezione sul Vino in Italia. Appuntamento presso lo Spazio Somsi!
Costo: 150 euro, 125 per soci Slow Food e Somsi)

Scopri qui il programma completo.

Info e prenotazioni: 338 3970302; somsigozzano@gmail.com

Liguria

Albenga (SV)

In collaborazione con la Condotta Slow Food Albenga-Finale-Alassio, ogni terza domenica del mese, l’Osteria del Tempo Stretto della cuoca dell’Alleanza Slow Food Cinzia Chiappori, propone il Tè delle 5. In questa occasione, si potranno gustare tè pregiati, dolci e intrattenimento. La pastry chef Silvia Milazzo realizzerà torte e dolcetti imperdibili, come la crostata con marmellata di chinotto, i biscotti alla lavanda e la torta soffice di farina di castagne. Ad ogni incontro verrà servito un tè particolare. La dietista Anna Cricenti spiegherà le proprietà del tè e l’esperto di storia locale Nicolò Staricco, parlerà della Storia dell’agricoltura della piana Albengese.
Per ulteriori informazioni e prenotazioni chiamare Cinzia al 392-6221924 o Miranda al 339-3054033.

Bastia d’Albenga (SV)

Nella Guida Osterie d’Italia 2024 è entrata anche l’Ortosteria Renè di Bastia d’Albenga. Parliamo della famiglia Vio, che con la loro Azienda Agricola Biologica producono da molti anni erbe aromatiche, olio extravergine e vini pluripremiati. A papà Aimone e mamma Chiara si sono aggiunte attivamente le loro tre figlie, ciascuna occupandosi di un settore specifico. L’ultima in ordine di tempo è Carolina che, dopo anni specifica preparazione, ha completamente ristrutturato e reinventato il locale del nonno, dove “sforna” specialità locali attingendo ampiamente da ricette di famiglia. Il menù che viene proposto per la serata è quindi legato saldamente al territorio:

Frittata, Zucca e Formaggetta della Valle Arroscia
Salumi di Giovanni Giacobbe del Sassello
Carciofi in pastella, Cima alla ligure, Panissa e salsa verde
Rosato di Rossese 4C
Farfalle di castagne e grani antichi, porcini e rapa bianca dell’orto
Pigato Bon in da Bon
Capriolo impanato con mix di aromi freschi e carciofi spadellati
Granaccia “Gigò”
Crostata al grano saraceno e pernambucco
Moscato Ca’ del Baio

L’appuntamento è fissato per venerdì 26 gennaio alle ore 20.30 presso l’Ortosteria Renè, via Massari 18 – Bastia d’Albenga (SV). Il costo della serata è di 45 euro.
Prenotazioni al numero 335/7276148.

Emilia-Romagna

San Floriano in Valpolicella

Questa domenica, 21 gennaio, attorno alla Pieve romanica di San Floriano in Valpolicella, torna l’appuntamento mensile del Mercato della Terra Slow Food con una ventina di produttori selezionati da Slow Food Verona Ovest.
Non poteva mancare il broccoletto di Custoza fritto in pastella dell’azienda Rossignoli Nicola e gli arrosticini di pecora dell’azienda Ca’ del Vento; e per i bambini il laboratorio di lettura. Da non perdere martedì 23 gennaio la serata dedicata allo sviluppo di comunità energetiche, alle 20.30 nella sala parrocchiale della Pieve.

Custoza (Sommacampagna)

Dal 25 gennaio al 4 febbraio si terrà la decima edizione del Broccoletto di Custoza in piazza. L’evento dedicato al Presidio Slow Food si svolgerà in una tensostruttura riscaldata e al coperto. Ingresso libero!

Lo trovate anche al Mercato della Terra Slow Food a San Floriano in Valpolicella domenica 21 gennaio e poi al Mercato della Terra a Sommacampagna domenica 4 febbraio. L’azienda Rossignoli Nicola ve lo propone oltre che fresco anche fritto in pastella.

Rimini (RN)

Giovedì 18 gennaio l’Osteria del Borgo di Rimini organizza una delle CentoCene per Slow Wine, un’occasione speciale per conoscere e degustare i vini del territorio presenti nell’ultima edizione della guida Slow Wine.
Prenotazioni: 054156074 

Civitella di Romagna

Sempre giovedì 18 gennaio anche la Trattoria Pizzeria Da Piseppo di Civitella di Romagna ospita una delle CentoCene per Slow Wine.

Prenotazione: enojack61@hotmail.it; 3513476630 solo WhatsApp

Cervia (RA)

slow weekNel segno delle tematiche che come Slow Food Emilia-Romagna vengono portate avanti dalla scorsa primavera (“Il clima nel piatto” e “Non dimentichiamo la Romagna”), insieme alla Condotta Slow Food di Ravenna venerdì 26 gennaio verrà organizzata una cena a sostegno della Salina di Cervia, una delle realtà più colpite dall’alluvione dello scorso maggio.
Protagonisti della serata, assieme all’istituto alberghiero Torino Guerra e la locanda Acervum della Salina di Cervia, saranno gli osti che fanno parte dell’Alleanza Slow Food dei cuochi, che diventeranno docenti per una sera, in modo che la cena rappresenti anche un importante momento didattico.
Queste le osterie coinvolte: Osteria dei Frati di Roncofreddo, Locanda Belvedere di Saludecio, La Baita di Faenza e La Sangiovesa di Santarcangelo di Romagna.

Alla cena, che si terrà presso l’IIS “Tonino Guerra” Piazzale Pellegrino Artusi, 7 Cervia. parteciperà anche la vicepresidente di Slow Food Italia Roberta Billitteri.

Con questa iniziativa Slow Food Emilia-Romagna vuole dare un segno di solidarietà alla Salina di Cervia, ma anche un sostegno economico.

Scopri qui il menù della serata!
Costo €. 50,00 per soci ed amici
Info e Prenotazioni: prenotazione entro martedì 23 gennaio Slow Food Ravenna al cellulare 335 375212 / mail slowfoodravenna@gmail.com

Toscana

Livorno

Lo Storico formaggio delle Valli del Bitto ha origini millenarie, ma la prima testimonianza scritta giunta fino ai giorni nostri risale al XVI secolo, da un autore esterno al territorio, Ortensio Lando nel suo Commentario. “Il cacio della valle del Bitto” viene segnalato dall’autore come prodotto valtellinese da non perdere, insieme al formaggio Melengo (della Valmalenco), a quelli di Ponte o Tirano e Chiavenna.” Dal sito https://storicoribelle.com/Impossibile riassumere in poche righe il valore dello Storico Ribelle ed è per questo che Slow Food Livorno ospita con molto piacere i protagonisti di questa meravigliosa realtà insieme ad una delle cantine più rappresentative della guida Slow Wine. Appuntamento giovedì 25 gennaio alle 21. In degustazione: Verticale di Storico Ribelle annate 2022 , 2021 , 2018 , 2013In abbinamento 3 vini della pluripremiata Cantina “Chiocciolata” ARPEPE• Rosso di Valtellina doc 2021• Sassella docg Stella Retica• Sassella Riserva Rocce Rosse 2016Contributo per la degustazione€ 40,00€ 30,00 per i soci Slow FoodDurante la serata, per chi lo desidera, sarà possibile associarsi o rinnovare l’adesione a Slow Food.

Scopri di più qui 

Pistoia

Giovedì 25 gennaio alle 20.30 la Caffetteria del Funaro di Pistoia ospita una delle CentoCene per Slow Wine, un’occasione per conoscere e degustare i vini buoni, puliti e giusti del territorio, presenti nell’ultima edizione della guida Slow Wine.

Prenotazione: Maurog4@icloud.com; 3477038687

Lazio

Caprarola (Viterbo)

Sta per arrivare La Tuscia del Vino 2024, la guida dedicata ai vini della Tuscia a cura di Carlo Zucchetti e Francesca Mordacchini Alfani. Sarà un’occasione per assaggiare il territorio e scoprire i 110 vini che si sono aggiudicati i 3Est!. La degustazione vedrà sui banchi d’assaggio oltre 160 cantine delle 173 degustate e recensite in guida con una scelta dei propri vini.
L’appuntamento è per venerdì 19 gennaio 2024 presso le Scuderie di Palazzo Farnese a Caprarola       
Ingresso: € 10,00 Ingresso con guida omaggio€ 5,00 Ingresso per associazioni sommelieristiche, soci Slow Food (€ 8,00 con guida inclusa)Guida:€ 8,00 Guida prezzo speciale presentazione
Gratuito Per Stampa e Operatori, previo accredito su www.carlozucchetti.it o scrivendo a redazione@carlozucchetti.it

Info:Tel. 329 2599650 latusciadelvino@carlozucchetti.comwww.carlozucchetti.it

Mercati della Terra Slow Food

I Mercati della Terra di Slow Food Frascati e Terre Tuscolane offrono prodotti tradizionali tipici del nostro territorio, buoni, sani e gustosi, in delle location suggestive dei Castelli Romani. Vi aspettiamo ogni settimana dalle 7.30 alle 14.00

Rocca Prioria ogni martedi in Piazzetta Parco Dandini
Frascati ogni sabato in Piazza della Porticella
Monteporzio ogni domenica in Piazzale Don Milani

Info: 349.5608521

Viterbo

Il 22 e 23 gennaio si terrà il workshop “Gestire il frutteto misto o bio”, un’occasione importante per accrescere le conoscenze su temi fondamentali nella gestione di un orto-frutteto biologico. L’appuntamento è Lunedì 22 dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 16:30, martedì 23 dalle 9:00 alle 13:00. Saranno con noi, dall’Emilia Romagna:Alberto Aldini agronomo, responsabile tecnico Verdea, cooperativa Apofruit per guidarci, attraverso la pratica in campo, alla gestione di un frutteto misto in regime biologico. Particolare attenzione sarà data all’apprendimento delle tecniche di potatura per ciascuna varietà presente nel frutteto. Cristina Benericetti imprenditrice agricola, per avvicinarci alla coltivazione delle fragole in biologico.Lunedì 22 dalle 17:00 alle 19:00.
Martedì dalle 14:30 alle 16:30 avremo l’opportunità di partecipare ad un confronto sull’Omeopatia Vegetale  applicata all’agricoltura.Il workshop sarà completo di laboratorio pratico.A guidarci nel comprendere questo diverso approccio alla cura delle colture, oltre Alberto Aldini e Cristina Benericetti: Carlo Bazzocchiagronomo, consulente d’ impresa e tecnico formatore in agricoltura biologica e biodinamica. Dante Cefaliagricoltore bio ed esperto fermentatore. Giovanni Dreinocicoltore bio.
A partire da domenica 21 sera, saranno disponibili pasti a base di prodotti freschi e trasformati provenienti per lo più da orto e campi di Volta la terra. Questi momenti saranno ulteriori spazi per la condivisione di saperi o anche solo per conoscersi meglio. 15€ il costo di ciascun pasto.
Per chi avesse necessità, è possibile pernottare nell’agriturismo Bicoca – Casaletti dei Pastori. La struttura è parte di Volta la terra ed è adiacente a dove avverrà il corso.
Per i Soci Slow Food: 65 €/persona per le due giornate di formazione (anziché 70€); 35 €/persona per una sola giornata o due pomeriggi formativi (anziché 40€).

Per informazioni e prenotazioni, rivolgersi a Eugenia Trani:  whatsapp 335 6079327, e-mail eugenia.trani@voltalaterra.it

Volta la terra invita inoltre a un ciclo di 5 incontri (21 e 28 gennaio-4, 11 e 18 febbraio)  con Nazzareno Battaglini. Racconterà le sue piante e i loro frutti, tutte le fasi della loro vita, le stagioni in cui si svolgono, le cure di cui necessitano, il suolo su cui dimorano. Incontri dedicati a chi vuole approfondire le proprie conoscenze sull’agricoltura naturale ma con occhio attento alla gestione imprenditoriale dell’orto fino alla vendita diretta dei prodotti.Per conoscerlo meglio leggi il libro “Lasciate in pace la mia terra, Vita e racconti di Nazzareno Battaglini”, ed Davide Ghaleb, ma chi lo conosce veramente sono tutti coloro che dialogano con lui e la sua famiglia tra i banchi dei mercati rionali e soprattutto si cibano dei frutti del loro lavoro.Nazzareno offre gratuitamente il suo sapere.L’incontro è accompagnato da una apericena, con i prodotti degli orti di Volta la terra e di Nazzareno.
Contributo per ognuno 15€.

Per informazioni e prenotazioni, rivolgersi a Eugenia Trani:  whatsapp 335 6079327, e-mail eugenia.trani@voltalaterra.it

Sempre a Viterbo, dopo il grande successo del periodo natalizio, il mercato coperto continua con il suo appuntamento settimanale che torna tutti i mercoledì dalle 15 alle 19.30 presso lo Spazio Pensilina – Sacrario, Viterbo
Vi aspettano i produttori con i loro prodotti biologici, pronti a farvi conoscere e degustare le prelibatezze del territorio. produttori e le produttrici di Tuscia in bio vi aspettano per il mercato tutti i mercoledì dalle 15 alle 19.30 presso lo spazio pensilina di piazza del Sacrario.

Marche

Marotta (PU)

Slow Food Castelli di Jesi e Slow Food Catria e Nerone vi invitano a festeggiare insieme a loro Sant’Antonio, oggi 17 gennaio, alle 20.30 al pub birreria Vecchia Osteria di Marotta (PU).
Dalla tradizione, che vede in questo periodo dell’anno i norcini a lavoro, a Simone che, da oste appassionato seleziona le carni, le lavora ed in alcuni casi, le affumica sapientemente, abbinando poi le sue proposte gastronomiche a birre particolari e ottime. Il locale è presente nella Guida alla birre d’Italia 2023 di Slow Food ed è meta di appassionati di birra. Per l’occasione si potranno degustare le 4+4 proposte dell’oste.

Scopri qui il programma e il menù.

La quota di partecipazione individuale è di 40 euro.
Prenotazioni: whatsapp 340 8712723; mail sfcondottacastellidijesi@gmail.com

Fermo

Domenica 21 gennaio alle 13 l’Enoteca Bar a Vino e la Condotta Slow Food Monti Sibillini propongono un pranzo speciale in cui poter conoscere e assaggiare alcune etichette delle cantine presenti nella guida Slow Wine 2024.

Scopri qui il menù e i vini in abbinamento.

Prenotazione: 339.5739475; 329.2615865

Abruzzo

L’Aquila

Sabato prossimo, 20 gennaio, nell’ambito dell’evento  “Chance|Change – Fiera del lavoro e dell’innovazione”, realizzato dalla cooperativa sociale Realize, è in programma un aperitivo “parlato” per riflettere insieme su cibo e sostenibilità. Dopo l’appuntamento del pomeriggio alle 16 al Dipartimento di Scienze umane in via Nizza in cui si svolge tutta la fiera, Silvia Moroni, eco gastronoma creatrice di Parla Sostenibile, insieme ai rappresentanti della condotta locale Slow Food, parteciperà all’incontro per degustare prodotti innovativi in campo agroalimentare provenienti da tutto il territorio nazionale.

L’aperitivo prevede tre piatti tipici del territorio: polenta maritata con fagioli, pallotte cacio e ova e zuppetta di ceci e fagioli, realizzati da Catering24, progetto di inclusione lavorativa per persone disabili promosso dalla Comunità 24 luglio. Ogni portata sarà abbinata ad una bevanda, a partire dalla birra bionda di Biova project, la prima birra italiana contro lo spreco alimentare. Un progetto di economia circolare che trasforma il pane invenduto in birra artigianale nato da una startup torinese, ora certificata Benefit Corporation.Si prosegue con i vini della rete di economia civile Sale della Terra. Scopri qui il programma completo. 

L’aperitivo si svolgerà presso i locali di Mo.Me Modalità Mercato in Via del Gatto, è gratuito ma a numero limitato. Per partecipare è necessario effettuare una prenotazione a questo link.

Campania

Capezzano (SA)

slow week gennaioDomenica 21 gennaio, in occasione del Mercato della Terra della Valle dell’Irno, che si svolge a Capezzano dalle 9 alle 13, alle 11 si terrà un laboratorio del gusto insieme al produttore Domenico Mele, dedicato a un piccolo, dolce e delicato gioiello: la Pera Signora della Valle del Sinni (Basilicata), una pera piccola giallo/verde con screziature rosse. La coltivazione delle pere nel Metapontino risale al settecento quando i pastori avevano l’abitudine di innestare, ai bordi dei campi di cereali, i peri selvatici , con alcuni ecotipi locali di frutti. Tra le varietà presenti nella Valle del Sinni , la più diffusa era proprio la *Signora* piccola, profumata e fragrante. La coltivazione di questa varietà, oggi in gran parte sostituita dalla produzione di pesche e albicocche, si trova solo in aree marginali dove gli agricoltori e i pastori, hanno continuato ad innestare peri selvatici. Grazie alla costituzione di un Presidio Slow Food, le varietà locali sono state tutelate e non sono del tutto estinte . Insieme a Domenico Mele, di Masseria Del Maresciallo del Dott.re Agronomo Domenico Mele coltivatore “custode”, sarà presente anche Vito Trotta, per raccontare la storia di un frutto antico riportato sulle nostre tavole e il suo futuro possibile .Saranno presenti i prodotti dell’orto invernale e il pane di Forno Di Vincenzo Ets (meglio prenotare), il tartufo, lo zafferano, la mozzarella nella mortella e i formaggi, i legumi, la pasta di grani antichi, le tisane, i dolci, la birra , il vino, l’olio e un gran caffè. Come sempre sarà una festa!

Scopri di più qui

San Giorgio a Cremano (NA)

RIGENERA CAMPANIA, una proposta di legge regionale per contrastare i cambiamenti climatici. Vieni a firmare anche tu! Sabato 20 gennaio appuntamento presso L’agrumeto Il giardino di Fofò in via Bruno Buozzi 27 dalle 10 alle 12.30 e da Trecase in Piazza San Gennaro dalle 10 alle 12.