Pedala con noi: a scuola di ambiente in bicicletta

È la sfida del biologo ed esperto in cambiamenti climatici Daniele Pernigotti che ha deciso di mettersi in sella proprio oggi e percorrere 1500 chilometri da Venezia a Copenaghen per lottare contro il cambiamento climatico.

Un percorso fatto di 17 tappe dove in ognuna si terrà una conferenza sul tema della sostenibilità ambientale. Il tour dopo 2mila km si concluderà il 30 ottobre a Copenaghen alla vigilia della presentazione del 5° rapporto di sintesi sul cambiamento climatico (V Assessment Report) dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC), il più grande gruppo al mondo di scienziati del clima, che si terrà proprio nella capitale danese

Il ricercatore, che affronterà insieme con l’amico ciclista amatoriale Claudio Bonatoquesto lungo percorso che è parte del progetto Ride with us.

Gli incontri, nei quali Pernigotti sarà affiancato da altri esperti relatori, saranno incentrati sull’analisi scientifica del problema e sui possibili percorsi per affrontarlo concretamente, a partire dagli incentivi per le energie rinnovabili, fino agli strumenti disponibili per l’abbattimento delle emissioni di Co2 per le imprese, per arrivare al tema delle tecniche edilizie per migliorare l’efficienza energetica degli edifici e delle abitazioni. La dimensione di una manifestazione condivisa è importante: infatti chiunque potrà unirsi al tour, anche per pochi chilometri.

Ma perché proprio la bicicletta? «La nostra scelta di affrontare il viaggio in bici non è casuale», afferma il biologo. «Infatti, il trasporto sostenibile è una dei topic principali delle ricerche sui cambiamenti climatici. Proprio nel settore dei trasporti c’è oggi una crescita maggiore di emissioni di gas serra e ciò è poi legato alla qualità della vita, oltre che a questioni strettamente ambientali, a iniziare dal traffico». Gli incontri al termine di ciascuna tappa italiana sono già organizzati mentre quelli in Germania e Danimarca sono ancora in via di definizione. A Marghera, Pernigotti affronterà il tema degli incentivi alle fonti rinnovabili e ciclabilità; a Schio ha organizzato una lezione a cui parteciperanno alcuni climatologi italiani rivolta agli studenti dei licei dove si parlerà anche di turismo in bicicletta. A Rovereto affronterà il tema del carbon management per le aziende e degli strumenti per la gestione della Co2; a Bolzano parlerà di efficienza energetica degli edifici; a Innsbruck terrà un incontro con l’associazione Climat Mundi, che si occupa di monitorare le emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera e per l’occasione parlerà un glaciologo; a Monaco si parlerà di cambiamento climatico e montagna.

Per tutti coloro che fossero interessati a partecipare, anche solo per qualche chilometro al progetto, trovate tutte le informazioni su: www.ridewithus.eu