Meatless Monday presenta le ricette della tradizione: un mondo di legumi per il Terra Madre Day – hummus di ceci di Capitignano

Meat the Change questa settimana celebra la biodiversità di fagioli e legumi in occasione del Terra Madre Day! Considerando che se il 50% degli italiani adottasse il Meatless Monday, potremmo ridurre dell’8% le emissioni di gas serra legate alla dieta, la proposta di questa settimana è particolarmente intrigante.

In Abruzzo, ai piedi delle montagne dell’Aquila, il piccolo cece di Capitignano è da tempo una risorsa importante per la popolazione locale. Come tutti i ceci, è originario del Medio Oriente. Tuttavia, la sua adattabilità ai terreni rocciosi dell’area, ne ha fatto un legume ideale per questa parte montuosa dell’Abruzzo, soprattutto nei pressi delle città di Capitignano e Camarda. Negli ultimi anni è stato in gran parte dimenticato e usato piuttosto per l’alimentazione degli animali. Recuperiamo invece i ceci di Capitignano in via di estinzione e le ricette tradizionali!

Questa settimana ci ispiriamo all’autrice e Consigliera internazionale di Slow Food Barbara Massad per la ricetta dell’hummus.

Provate la ricetta della settimana e postate immagini, approfondimenti e raccomandazioni su Instagram con #MeatTheChange #VacciSlow #Slowfood #MeatlessMonday. Inoltre scopri quanta carne mangi e di quale qualità con il nostro test! >>

Cece di Capitignano
Nonostante siano molte le varietà di ceci coltivate lungo l’area Mediterranea, il cece di Capitignano è in pericolo per l’aumento del turismo. A lungo i contadini abruzzesi hanno preferito questi legumi, robusti e facili da raccogliere per poi abbandonarli per coltivazioni – o addirittura attività – più redditizie. Oggi il cece è tutelato dall’Arca del Gusto di Slow Food.

Hummus libanese
Nel libro Mezze: A Labor of Love, Barbara Massad fornisce ricette semplici per preparare ricette ideali per sedersi informalmente intorno al tavolo, intingendo il pane. Quello che ho imparato da Barbara è questo meraviglioso consiglio per ammorbidire i ceci: immergere con un cucchiaino e mezzo di bicarbonato di sodio.

Per quattro persone

300 grammi ceci di Capitignano secchi
un mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio
1 o 2 spicchi di aglio
sale
succo di 1 o 2 limoni
300 ml di salsa di sesamo
un pizzico di cumino
un pizzico di peperoncino
olio extravergine di oliva
una manciata di pinoli

Immergete i ceci per una notte in una grande casseruola e lasciate riposare per una notte. Il giorno dopo, risciacquate accuratamente e riponete i ceci nella pentola. Portate a ebollizione e lasciate cuocere a fuoco moderato per almeno un’ora. Scolate con un colino e lasciate raffreddare per 30 minuti.
Versate i ceci in un robot da cucina e trasformate i ceci in crema. Aggiungete gli spicchi d’aglio, la salsa di sesamo e salate. Condite con il succo di limone. Se l’hummus è troppo denso, utilizzate un po’ dell’acqua di cottura per diluire il composto.
Mettete l’hummus in una ciotola, cospargete di cumino, peperoncino e olio di oliva. Fate saltare in padella i pinoli e poneteli sull’hummus. Servite con pane caldo.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • SiNo