Meatless Monday presenta le ricette della tradizione: il fagiolo gialèt della Val Belluna con insalata di farro

Arriva Natale e Meat the Change ricopre un significato speciale.

Un tempo, le famiglie italiane contadine erano solite allevare un maiale per macellarlo per le feste di famiglia. Oggi, invece, sappiamo da dove arriva il maiale che mangiamo durante i pranzi e le cene? Conosciamo l’azienda da cui proviene?

Per scoprire quanta e quale carne mangi fai il nostro quiz!

Mentre ci facciamo queste domande, vogliamo proporvi una insalata di fagioli, farro e radicchio veneziano per il nostro consueto lunedì senza carne.

Se il 50% degli italiani adottasse il Meatless Monday, potremmo ridurre dell’8% le emissioni di gas serra legate alla dieta! Inoltre provate la ricetta della settimana e postate immagini, approfondimenti e raccomandazioni su Instagram con #MeattheChange #VacciSlow #Slowfood #MeatlessMonday.

Fagiolo gialèt della Val Belluna

Il fagiolo gialèt della Val Belluna è sempre stato un fagiolo di pregio. Era coltivato non tanto per il consumo delle famiglie contadine quanto per essere venduto al “padrone” o ai ceti più agiati: un tempo i commercianti di Padova, Verona e Bologna ne facevano incetta per venderlo in particolare al Vaticano.

Immediatamente riconoscibile per il suo colore verde brillante, tendente al giallo, la sua pelle è così morbida che una volta cotta, si scioglie in bocca. Con fagioli come questo, non vi mancherà di sicuro la carne.

Fagiolo gialèt della val Belluna e insalata di farro

Con le vacanze, arriva l’eccesso. Troppo vino, troppi cibi grassi e dolci. Iniziare la settimana con una deliziosa insalata che è ancora meglio il giorno dopo come avanzi….

Per 4-6 persone

una tazza di fagioli gialèt
una tazza di farro
una testa di radicchio
olio extravergine di oliva
semi di melograno
2-3 cucchiai da tavola di sciroppo di melograno
menta fresca, finemente tritata
prezzemolo fresco, tritato finemente
6 cavolini di Bruxelles
succo di un limone
sale e pepe

Mettete a bagno e fate bollire i fagioli. Scolate i fagioli quindi metteteli in una pentola con acqua salata e fate bollire per 30-45 minuti. Scolate, lasciate raffreddare e mettete da parte per ora.

Fate bollire il farro e lasciate cuocere a fuoco lento per 15-20 minuti. Togliete il farro dal fuoco, scolatelo completamente e lasciatelo raffreddare.

Unite gli ingredienti tagliendo a pezzettini piccoli il radicchio, i cavolini di Bruxelles, il prezzemolo e la menta e metteteli in un’insalatiera. Spremete il succo di un limone, salate, pepate e aggiungete a piacere l’olio d’oliva. Una volta che il farro e i fagioli sono freddi, aggiungete al composto. Mescolate gli ingredienti in modo che il succo e l’olio ricoprano anche i fagioli e il farro. Aggiungete i semi e lo sciroppo di melograno.

Richard McCarthy

Provate la ricetta della settimana e postate immagini, approfondimenti e raccomandazioni su Instagram con #MeatTheChange #VacciSlow #Slowfood #MeatlessMonday.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • SiNo