Meatless Monday presenta le ricette della tradizione: Fagioli rossi e riso da New Orleans

Fagioli rossi e riso per questo lunedì. Se seguite il calendario cattolico, ciò che segue ai festeggiamenti di Carnevale è la Quaresima, un periodo che si snoda tra Martedì Grasso e Pasqua che dovrebbe servire per fare qualche rinuncia. Ma non solo. La Quaresima può diventare anche un’avventura culinaria: un esempio è la festa siciliana di San Giuseppe, che prevede un susseguirsi di piatti vegetariani.

fagioli rossi secchi
@robertogiomi

La storia

Un altro esempio è New Orleans, ex città francese. In questo periodo le persone bevono meno, consumano meno carne e fanno attenzione alla relazione tra piacere e responsabilità. Durante tutto l’anno, il lunedì a New Orleans è il giorno di riso e fagioli rossi. È possibile trovare il piatto in tutti i ristoranti e sempre più spesso vengono offerte versioni vegetariane di altri piatti della tradizione. Leggendo la storia culinaria di questa città, il piatto a base di riso e fagioli rossi, anche quando contiene un po’ di carne, è sempre un piatto della cucina povera. La carne dà sapore al piatto, ma non ne costituisce il principale ingrediente.

In questo periodo dell’anno, se camminate per le strade di New Orleans probabilmente vi capiterà di sentire nell’aria il profumo dei fagioli rossi che bollono in pentola. Il piatto solitamente si cucina di domenica e si consuma il giorno dopo. Ci vuole un po’ di tempo per prepararlo, ma le operazioni da fare sono davvero ridotte al minimo: basta assaggiare ogni tanto i fagioli, semmai aggiungere un po’ d’acqua e mescolare.

Ci sono diverse varietà di fagioli rossi nell’Arca del Gusto, così come Presìdi Slow Food, ad esempio il fagiolo rosso di Lucca. Usate preferibilmente fagioli rossi secchi, che sì dovrete bollire, ma che daranno al piatto un sapore più intenso rispetto a quelli dal barattolo (questo vale un po’ per tutti i legumi!).

In questa ricetta i fagioli rossi sono il complemento proteico del riso, mentre la salsa piccante e l’aceto danno il tocco giusto.

Il test per valutare il tuo consumo di carne

Vuoi capire quanto sia Slow il tuo consumo di carne? Abbiamo ideato un quiz che serve a fare chiarezza sulle abitudini alimentari, nello specifico sul nostro consumo quotidiano di carne. È breve, divertente e ci offre qualcosa di prezioso: la consapevolezza di quel che mangiamo! Clicca QUI per fare il quiz.

riso e fagioli rossi
Fagioli rossi con riso. @splendidtable.org

Fagioli rossi e riso: la ricetta da New Orleans

Ingredienti

Per 4-6 persone

450 g fagioli rossi secchi

2 cucchiai di burro o di olio extravergine di oliva

Una cipolla gialla, a cubetti

4 spicchi d’aglio, tritati

Un peperone verde, a cubetti

4 costole di sedano, a cubetti

2 foglie di alloro

2 cucchiaini di origano

½ cucchiaino di pepe di cayenne in polvere

½ cucchiaino di pepe nero o bianco in polvere

230 g riso, magari a chicco lungo

Sale

Tabasco, a piacere

Un poco di prezzemolo tritato

Aceto di vino

Preparazione

  • Ammollare una notte i fagioli, ad esempio il sabato sera. Cuocerli in abbondante acqua, fini a che saranno teneri (in base alla varietà di solito impiegano 40-60 minuti). Scolali e mettili da parte.
  • In una padella capiente scaldare il burro o l’olio e aggiungi la cipolla, l’aglio, il peperone verde e il sedano. Mescolare frequentemente, per evitare che si attacchino.
  • Aggiungere 2-3 tazze di acqua e portare a ebollizione. Infine aggiungere anche il resto degli ingredienti, fagioli compresi.
  • Fare cuocere per almeno un’ora, aggiungendo eventualmente altra acqua. Con la cottura i fagioli diventeranno una crema. Aggiustare di sale e di pepe.
  • Nel frattempo cuocere il riso.
  • Servire il riso e fagioli rossi in un piatto fondo: aggiungere anzitutto la crema di fagioli, poi un cucchiaio di riso. Guarnire con prezzemolo, Tabasco e aceto.

Nel caso ve le siate perse, qui trovate le altre ricette del MeatlessMonday!

Meat the Change è una campagna di Slow Food realizzata mediante il contributo del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Meatless Monday aderisce alla campagna aiutando i consumatori a ritrovare un patrimonio quasi dimenticato di ricette della tradizione.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • SiNo