L’estate nel bicchiere: succhi Slow per risvegliare i sensi

Anche se qualche nuvolona al Nord ingrigisce il cielo (e purtroppo anche l’umore) cari slowfoodiers la notizia è che l’estate non è ancora finita. E se per caso vi siete persi i servizi del Tg2 e Studio Aperto che con meticolosa puntualità ci ricordano che cosa fare nel caso di caldo afoso, ci pensiamo noi a darvi qualche dritta per fare scorta di vitamine, sali minerali e tutte le sostanze che ben ci fanno e magari ci aiutano a rispolverare l’energia guadagnata durante le vacanze.

Ben saprete che frutta e verdura hanno proprietà benefiche diverse in base al colore che le caratterizza. Gli ingredienti verdi e rossi sono ricchi di vitamina C e carotene che risveglia la melanina (e magari riuscite a prolungare un po’ l’abbronzatura). Il colore verde è dovuto alla forte presenza di clorofilla che ha un’azione antiossidante e contrasta l’invecchiamento cellulare, che non guasta mai.

La frutta blu-viola, come prugne e frutti di bosco, è ricca di antocianine che rafforza il sistema immunitario, e sali minerali, che ci danno una marcia in più.

Mentre mela, uva bianca e altri ingredienti che regalano estratti di colore bianco sono fonti preziose di vitamine, sostanze antiossidanti e minerali. Un valido aiuto per la circolazione e per dare al corpo una bella carica di energia.

Eccovi quindi quattro ricette colorate e sfiziose “estratte” dal ricettario di Slow Food Editore, Estratti e succhi slow.

Estratto verde: cetriolo, uva e mela

Ingredienti: un cetriolo, 10-15 acini d’uva bianca e una mela.

Lavate e tagliate a tocchetti il cetriolo e la mela, poi passateli nell’estrattore insieme all’uva. Mescolate e godetevi il vostro succo fresco.

Per beneficiare al massimo delle proprietà della mela non togliete la buccia, che è la parte del frutto in cui si trovano le principali fonti di benessere. Ricordate però di comprare la frutta da produttori locali che abbiano scelto di coltivare in modo biologico.

Estratto rosso: cocomero, pesca e albicocca

Ingredienti: una fetta di cocomero, 2 pesche e 4 albicocche.

Perfetto per reintegrare acqua, sali minerali e vitamine. Togliete la scorza del cocomero e tagliate la polpa a tocchetti con le pesche – se biologiche con la buccia – e le albicocche, dopo averne eliminato i noccioli. Inserite tutto nell’estrattore e accendetelo. Nelle ore più calde della giornata può essere piacevole aggiungere dei cubetti di ghiaccio.

Estratto arancione: peperone, melone e mela

Ingredienti: un peperone, 2 fette di melone e una mela

Il peperone è ricco di carotenoidi, potenti antiossidanti, sali minerali, vitamine A B, P e, soprattutto, C: utilizzato crudo, in particolare se rosso, regala un apporto di vitamina C superiore agli agrumi.

Iniziate lavando il peperone, tagliatelo a metà e, dopo aver eliminato con un coltello il peduncolo, le costole bianche e i semi, tagliatelo a strisce o quadrettoni. Pulite anche il melone e la mela, tenendo la buccia se biologica. Tagliate tutto a tocchi non molto grossi e inseriteli nell’estrattore. Mescolate e gustatelo fresco.

Succo blu-viola: mirtillo

Ingredienti: un chilo di mirtilli, 2 etti di zucchero (facoltativo), un limone.

Lavate i mirtilli e lasciateli interi. Mettete sul fuoco una pentola con 1,5 L di acqua e, volendo, lo zucchero; quando bolle, aggiungete i mirtilli e continuate la cottura, una volta ripresa l’ebollizione, a calore moderato per 10-15 minuti, mescolando ogni tanto.

Spegnete il fuoco e frullate. Se non gradite la presenza di bucce nel succo, passatelo al setaccio o al mixer prima di invasarlo. Al momento di berlo aggiungete il succo di mezzo limone.

Sicuramente le vostre giornate ora saranno più fresche e slow. E ricordatevi di evitare cannucce e i bicchieri di plastica! Meglio usare borracce di alluminio o bottiglie di vetro che mantengono i succhi più freschi e gustosi e rispettano l’ambiente.

 

Desirèe Colacino

d.colacino@slowfood.it

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • SiNo