Il buon gelato artigianale: 4 dritte per riconoscerlo e apprezzarlo

Domenica 24 marzo si festeggia la settimana edizione del Gelato Day, un appuntamento nato per promuovere in tutta Europa le virtù della produzione artigianale. In effetti sono pochi gli alimenti così amati e popolari rispetto ai quali la conoscenza sia rimasta così superficiale. Noi Italiani, poi, abbiamo una vera predisposizione verso questo prodotto, ma c’è ancora tanto da fare per diffonderne la cultura. 

Per fare un po’ di chiarezza abbiamo incontrato Roberto Lobrano – fondatore dell’associazione Gelatieri per il gelato e autore del manuale Slow “Il mondo del gelato” ­– e gli abbiamo chiesto 4 dritte per riconoscere un buon gelato artigianale.

Una premessa è doverosa: «Dato che non è semplice distinguere all’apparenza un prodotto artigianale da uno che lo emula, occorre leggere il libro degli ingredienti che, per ogni gusto, elenca tutti i componenti. Ogni gelateria è obbligata a esporlo: la presenza di coloranti artificiali o di grassi idrogenati porta a pensare che si utilizzino prodotti semilavorati industriali per la preparazione rapida dei propri gelati.»

  • Il gelato artigianale, di solito, è fatto con ingredienti del territorio e di stagione. Fa eccezione il cioccolato che, per ovvi motivi, non può esprime la territorialità.
  • Quando il gelato supera di molto la linea naturale della vaschetta e si erge fino quasi a toccare il vetro probabilmente non è del tutto artigianale o naturale. Può essere arricchito da ingredienti “gonfianti” che lo trasformano in una schiuma invitante e colorata ma dal sapore evanescente.
  • Se i gusti riprendono pari pari quelli delle merendine che troviamo nei supermercati, con i nomi registrati delle stesse, allora si tratta di prodotti dell’industria declinati in gelato.
  • Un gelato è artigianale se può essere realizzato dietro specifica richiesta di un cliente. Il vero artigiano è colui che ha la capacità “sartoriale” di adattare la produzione, perché ha i mezzi tecnici e culturali anche per inventare un nuovo gusto se necessario.

 

 

 

Il mondo del gelato
Pagine: 384
Prezzo al pubblico: 18,00 €
Prezzo online: 15,30 €
Prezzo soci Slow Food: 14,40 €

 

 

 

 

 

 

 

 

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • SiNo