Grigliate, che passione!

I mercati non segnano grandi novità, se non una contrazione dei prezzi degli asparagi – di cui abbiamo parlato la settimana scorsa – e la sempre attuale scarsità di fragole, come non accadeva da cinquant’anni, forse. Per cui concentriamoci su qualcosa con cui quasi tutti avete avuto o avrete a che fare in questi giorni.

Chi scrive negli ultimi anni si è appassionato, in primavera ed estate, nell’occuparsi da dilettante di numerose grigliate e mangiate all’aperto con amici e parenti. Siamo sicuri che questo hobby è condiviso da milioni di italiani e in tempi di Pasqua e ponti vari, con i primi segni di bella stagione, molti di voi, come noi, si saranno già ampiamente cimentati.

Tuttavia chi pratica un po’ sa che è facile sbagliare, che spesso senza le dovute malizie si rovinano pezzi di carne speciali, pesci succulenti o le stesse verdure, che inevitabilmente in parte finiscono per cadere tra le braci.

Crediamo ci sia anche un pizzico di egocentrismo nel mettersi a fare fuoco e grigliare, quindi spesso ognuno crede di avere le sue tecniche e crede che quelle siano assolutamente giuste. Beh, se volete davvero fare un buon servizio ai vostri commensali non guasta anche un pizzico di umiltà e una buona parte di studio.

È con questa convinzione che a Slow Food Editore abbiamo studiato un ricettario agilissimo (126 pagine), poco costoso (9,90 euro) con un mucchio di ricette e consigli per chi ama grigliare, perfetto per questa stagione.

Grigliate e pic nic della collana “In cucina con Slow Food” è un compendio di tradizioni italiane da Nord a Sud, di piccole accortezze che non vi faranno sbagliare, di suggerimenti su come e dove posizionare su braci e fuoco i vostri ingredienti, di quali marinature effettuare, quali condimenti, come preparare le salse di accompagnamento.

Carne, pesce e verdure non avranno più segreti: dalle semplici melanzane condite al pomodoro e patate al cartoccio ai più complessi tordi finti (fegato, polpa e rete di maiale) e bombette pugliesi, fino agli spiedini di coda di rospo e involtini di pesce spatola.

Per ogni gusto, per ogni occasione, per ogni tipo di accesso abbiate agli ingredienti, che vanno sempre scelti con estrema cura: una fase importante quanto la preparazione e la cottura.

Il libro di cui parliamo è anche ricco di ricette per allestire ottimi pic nic, da preparare a casa e portarsi nel cestino. Insomma, un tripudio pasti all’aperto, ora che finalmente si può.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • SiNo