Il fine settimana Slow è arrivato. Via la copertina, che inizi lo Slow Weekend

Siete alla ricerca di una serata “tutta pizza e birra”? Amate la cucina tradizionale delle Osterie? Siete appassionati di legumi?

Volete sapere dove fare la spesa per acquistare prodotti buoni e di stagione oppure avete solo voglia di stare in casa ma non volete perdere l’occasione per difendere il diritto al cibo buono, pulito e giusto per tutte e tutti? Anche questa settimana abbiamo quello che fa per voi: le Condotte, le Comunità e i comitati regionali di Slow Food hanno programmato in tutta Italia un fine settimana all’insegna degli eventi Slow.

Costruite il vostro percorso tra Lombardia, Veneto, Liguria, Toscana, Lazio, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia e ricordate sempre che essere soci Slow Food vi porterà a godervi ancor di più ogni appuntamento!

Essere soci Slow Food vuol dire infatti, non solo contribuire alla salvaguardia della biodiversità, alla diffusione dell’educazione alimentare e ambientale, e a far valere le nostre istanze in Europa, ma anche aver diritto per un intero anno a riduzioni dei costi degli eventi proposti, appuntamenti esclusivi riservati ai soci, a tantissime convenzioni e sconti sui libri di Slow Food Editore. Potete diventare soci rivolgendovi alla Condotta Slow Food (le nostre sedi locali) più vicina a voi oppure su soci.slowfood.it

Come è ormai consuetudine, anche questa settimana, in coda all’articolo, troverete alcune segnalazioni per appuntamenti che non si svolgono in questo weekend: appuntamenti infrasettimanali o anticipazioni tra Piemonte, Friuli Venezia Giulia e Campania. Per conoscere tutti gli appuntamenti vicino a voi, ogni giorno, andate su Slow Food in Tasca, il portale esclusivo per i soci Slow Food. Prendeteci gusto!

 

Veneto

Ponte di Piave (TV)

Che cos’è che accomuna impasti e birre? È qualcosa di invisibile, impalpabile ma la cui azione trasforma gusti e consistenze. È quel microrganismo, noto come lievito, fondamentale per pizze, pani, focacce e ovviamente birre. Appuntamento allora giovedì 11 novembre alle 20 presso la pizzeria Capri di Ponte di Piave per approfondire la conoscenza dei grani antichi, degli impasti e della magia del forno. Il tutto condotto da Davide Cocco, referente per il Veneto della Guida alle Birre d’Italia, che condurrà i partecipanti nel mondo della birra artigianale italiana. La quota di partecipazione è di 27 euro per i soci Slow Food (30 per i per gli aspiranti soci).

Per prenotare, è necessario scrivere una e-mail all’indirizzo treviso@network.slowfood.it.

Liguria

Quiliano (Sv) Granaccia & Rossi di Liguria

Dal 12 al 14 novembre la Città di Quiliano porta alla ribalta la sedicesima edizione di Granaccia & Rossi di Liguria”. Si parte venerdì 12 novembre alle 20.45 presso il Teatro Nuovo Valleggia con la presentazione della manifestazione e lo spettacolo Invecchiato barricato del comico-cantautore Fabrizio Casalino. La partecipazione è libera ma è necessaria la prenotazione all’indirizzo e-mail servizi.cittadino@comune.quiliano.sv.it.

Sabato 13 novembre alle ore 14 sarà poi inaugurato Il Sentiero della Granaccia, un percorso rigenerato dalla ProLoco Quiliano, che si snoda tra i vigneti quilianesi, alla scoperta delle vigne storiche dell’autoctona Granaccia. Info e prenotazioni al numero 3477418914. Domenica 14 novembre dalle ore 11 alle 17.30 arriva infine il tradizionale appuntamento con la rassegna: i produttori provenienti da tutta la Regione, affiancati dai sommelier FISAR, accompagneranno il pubblico nelle degustazioni dei migliori Rossi di Liguria tra cui la  Granaccia di Quiliano. La quota di partecipazione è di 20 euro ed è comprensiva di degustazione libera, bicchiere e porta bicchiere. Per informazioni, è possibile visitare la pagina Facebook di ProLoco Quiliano o chiamare il 3477418914 o ancora visitare la pagina Facebook di Slow Food Savonese e chiamare il numero 335381121.

Toscana

Lucca – Aspettando Slow Beans

Venerdì 12 novembre alle 17,30 tornano gli appuntamenti di Aspettando Slow Beans. Al Baluardo San Paolino di Lucca la presidente Slow Food Italia, Barbara Nappini dialogherà con la fondatrice di foodinsider.it, Claudia Paltrinieri, in una tavola rotonda sul tema La ristorazione collettiva.

Firenze

Venerdi 12 novembre alle ore 20,30 la Condotta Slow Food Firenze ci aspetta presso il capoluogo toscano per una cena a 4 mani con i cuochi dell’Alleanza Slow Food Salvatore Toscano (Mangiando Mangiando) e Christian Borchi (L’antica Porta di Levante – Vicchio). L’appuntamento è presso l’Osteria Mangiando Mangiando per un viaggio nella cucina del Mugello tra trota affumicata, ravioli cacio e pepe, cinghiale con patate e molto altro. La quota di partecipazione è di 30 euro per i soci Slow Food (35 per i aspiranti soci). È possibile prenotare direttamente presso l’Osteria Mangiando Mangiando al numero 055 4935302.

Lazio

Roma

Da poco arrivato nelle librerie di tutta Italia e già particolarmente apprezzato, l’Atlante gastronomico dei Presìdi Slow Food sarà presentato domenica 14 novembre alle 16.30 presso la Sala Caravaggio del Rome Cavalieri Waldorf Astoria.

Interverranno Sabrina Alfonsi, Assessore al Verde, Agricoltura e Rifiuti del Comune di Roma Capitale; Federico Varazi, Vice Presidente Slow Food Italia; Fabio Boschero, Executive Chef Uliveto Restaurant Rome Cavalieri; Carlo Bogliotti, amministratore delegato Slow Food Editore; Angelantonio Tafuno, produttore Pallone di Gravina Presidio Slow Food; Simonetta Coccia, produttrice Susianella di Viterbo, Presidio Slow Food. L’appuntamento è a numero chiuso ed è richiesta la prenotazione.

Campania

Trecase (NA)

La Comunità Laudato Sì Vesuvio propone i “Dialoghi per Terra Futura” tra gli esperti di Slow Food e i docenti di area cattolica. Venerdì 12 novembre alle 18.45 presso la Chiesa Parrocchiale di Sant’Antonio di Padova di Trecase, l’appuntamento è con “Laudato… Vino” che vedrà protagonisti Alberto Capasso, docente Master of Food Vino e don Andrea Di Genua, storico, direttore della biblioteca della Pontificia facoltà teologica di Napoli. Ciascuno dei partecipanti potrà stabilire, a seconda della propria condizione di vita, un patto di alleanza con la terra, affinché si possa essere attori del cambiamento. Ciascun ospite è invitato a portare il proprio calice per la degustazione. Per partecipare, è necessario iscriversi.

Napoli

Fagiolo dente di morto

La Condotta Slow Food Napoli ha ben pensato di coniugare il cibo allo sport. Ecco dunque che sabato 13 novembre alle ore 20 ci dà appuntamento a cena presso il Tennis Club Vomero. L’appuntamento è con “Un doppio da non perdere” in cui saranno protagonisti i Presìdi Slow Food del cece di Teano e del fagiolo dente di morto di Acerra. La quota di partecipazione è di 25 euro per i soci Slow Food (30 per i gli aspiranti soci). Informazioni al numero 335411469. Prenotazioni allo 081 5601986.

Piano di Sorrento (Na) La pianta dell’olivo come patrimonio delle relazioni

Domenica 14 novembre a Piano di Sorrento ritornano i Laboratori del Gusto organizzati da Slow Food. L’incontro si terrà alle ore 11 durante l’iniziativa destinata ai consumatori della penisola per una spesa sostenibile, il Mercato della Terra, che ritorna ogni seconda domenica del mese nel mercato ortofrutticolo della cittadina. Dopo uno stop di due anni delle attività divulgative causa Covid, si riprende con un tema in linea con la stagione, la raccolta delle olive e con i temi più attuali riguardanti l’ambiente.

“La pianta dell’olivo come patrimonio delle relazioni” è il titolo dell’incontro, condotto dall’agronoma Alessandra Balduccini, tratterà della pianta di ulivo come identità del territorio sorrentino, dalla gestione alla degustazione dei prodotti che ne derivano.

Interverranno Vittoria Brancaccio dell’azienda Le Tore di Massa Lubrense sulla gestione dell’olivo in relazione al paesaggio agrario della penisola, Vincenzo Torelli dell’Associazione Oro di Capri esporrà i progetti sull’isola destinati al recupero degli olivi plurisecolari nella zona di Anacapri, Salvatore Persico produttore dell’Agriturismo Antico Casale dei Colli di San Pietro porterà le olive da assaggio di Nonna Luisa.

La seduta di degustazione dei nuovi olii extravergine sarà guidata da Michele Trimarco dell’Associazione Assaggiatori Associati, presenti le aziende L’Arcangelo e Dubbioso dalla penisola sorrentina, Il Cappero dall’isola di Capri e Salella dal Cilento. Per informazioni: educazione@slowfoodcostierasorrentina.it

Puglia

Martina Franca (TA)

Non di solo capocollo vive Martina Franca! E infatti domenica 14 novembre dalle 9 alle 13 in Villa Carmine torna il Mercato della Terra. Tema di questa edizione sarà “A San Martino ogni mosto diventa vino” e siamo certi che, facendo la spesa qui, ne usciremo sobriamente ebbri!

Calabria

Morano Calabro (Cs)

Nel 1990 faceva la sua apparizione nelle librerie italiane la prima edizione della Guida delle Osterie d’Italia. Si trattava di un atto rivoluzionario – non solo nel campo del cibo – perché svincolava l’idea che il piacere gastronomico dovesse essere legato al lusso, alla raffinatezza, alla ricerca, all’innovazione, alle possibilità economiche e riconnetteva la qualità ad altri parametri, per noi (oggi per molti) ben più importanti. Il piacere di stare a tavola veniva così coniugato con la tradizione, con la cucina semplice e genuina, con il legame tra sapori e territorio, con la sostenibilità economica ed ambientale, con l’accoglienza. In questi oltre trent’anni le osterie sono passate da parenti poveri e “sfigati” dell’alta ristorazione a protagonisti di un nuovo modello di cucina, di agricoltura, di ospitalità. L’edizione 2022 della Guida arriva dopo il periodo durissimo del lockdown e ci proietta verso il ritorno alla normalità. Niente sarà più come prima?

Di questo si discuterà a Morano Calabro presso il ristorante Catasta venerdì 12 novembre dalle ore 17.30 nella Presentazione della Guida Osterie d’Italia 2022 organizzata da Slow Food Basilicata e Slow Food Calabria con la partecipazione degli osti lucani e calabresi e con gli interventi di Paride Leone, portavoce Slow Food Basilicata; Michelangelo D’Ambrosio, portavoce Slow Food Calabria; Eugenio Signoroni, co-curatore Osterie d’Italia; Nicola Fiorita, coordinatore regionale Osterie d’Italia.

Sicilia

Castelvetrano (Tp)

Venerdì 12 novembre alle 20,30 la Comunità Slow Food per la valorizzazione dell’Alto Belice, in collaborazione con la Comunità dei Panificatori dello Sfincione Bianco di Bagheria e la Comunità del Bio Distretto dei Borghi Sicani propongono una cena per creare relazioni virtuose tra contadini, allevatori, pescatori, artigiani, ristoratori, operatori della cultura e del turismo, con l’auspicio di continuare a garantire la biodiversità attraverso la trasmissione dei saperi e delle tradizioni. L’appuntamento è presso il ristorante Agòra del Momentum wellness bio-resort dell’antica area di Selinunte nel comune di Castelvetrano. L’evento nasce. Le Comunità forniranno i prodotti per il menù “buono, pulito e giusto” proposto dallo chef Francesco Gallo. Prenotazioni (obbligatorie) al numero 0924 941046.

Lombardia

Milano

Da ormai undici anni è il punto di riferimento indiscusso per “fare la spesa con Slow Food”: torna anche sabato 13 novembre il Mercato della Terra di Milano. La Condotta Slow Food del capoluogo meneghino ci aspetta dunque dalle 9,00 alle 14,00 alla Fabbrica del Vapore.

Oltre il weekend…

Campania

Nola (Na)

La torzella riccia festeggia il suo primo anniversario come Presidio Slow Food. L’appuntamento è per mercoledì 17 novembre alle ore 16,30 presso Agriturismo di Città a Nola, per un aperitivo col cavolo più antico e più buono di sempre. Parola di produttore!

Friuli Venezia Giulia

Trieste, Carso e Istria

Tre giorni di laboratori, cene e visite in cantina: ecco cos’è OKÙS, Trieste Food Lab, la nuova rassegna di cultura enogastronomica promossa dalla rete d’impresa “Carso Kras” tramite il GAL Carso in collaborazione con Slow Food Italia e Slow Food Trieste, che si svolgerà da venerdì 19 a domenica 21 novembre tra Trieste, Carso e Istria. Si parte venerdì 19 novembre con la presentazione al Caffè San Marco del nuovo Atlante gastronomico dei Presìdi Slow Food di Slow Food Editore per poi proseguire sabato 20 con 6 Laboratori del Gusto alla scoperta delle migliori produzioni casearie internazionali a latte crudo e delle conserve a base di pesce prodotte sul suolo nazionale, il tutto in abbinamento ai vini del territorio. La giornata si conclude con una cena di gala presso il Savoia Excelsior Palace dove protagonisti saranno i Presìdi Slow food del Friuli Venezia Giulia e i vini dei vignaioli della rete Carso Kras, presenti nella Guida Slow Wine 2022. Per l’occasione sarà anche firmato da tutti i partecipanti il Manifesto per il Vino Buono Pulito e Giusto che finalizza l’adesione alla Slow Wine Coalition. La giornata di domenica 21 è invece dedicata alle visite in cantina, con 4 pacchetti organizzati per gruppi di 15 persone che prevedono, ciascuno, visita e degustazione presso due diversi produttori. Tutti gli appuntamenti sono su prenotazione, a questo link.

Piemonte

Bra (Cn)

BWine International School e Banca del Vino presentano a Pollenzo i corsi WSET. Il WSET, Wine & Spirit Education Trust, è la principale organizzazione al mondo per la formazione sul vino e conferisce qualifiche riconosciute internazionalmente.

I corsi WSET permettono di ottenere una qualifica riconosciuta internazionalmente, approfondire vini e regioni di tutto il mondo e sviluppare un approccio globale, degustare vini internazionali, molti dei quali di qualità molto buona o eccellente, ottenere un titolo professionale, capire e studiare nel linguaggio globale del settore. Il primo corso, le cui iscrizioni si chiudono il 14 novembre, sarà un WSET Level 2 Award in Wines previsto per venerdì 26, sabato 27 e domenica 28 Novembre. Il corso sarà erogato in lingua Inglese. Il Wset2 è un corso base, non è necessario aver frequentato il WSET1; sono due corsi diversi che rispondono a esigenze diverse. Per informazioni e iscrizioni: Per informazioni e iscrizioni, è possibile scrivere all’indirizzo e-mail info@bwineschool.com o contattare Bianca Mazzinghi al numero 3284715152.