Se possibile la pandemia dovuta al Coronavirus ha esacerbato ed evidenziato le drammatiche disuguaglianze in tutto il mondo. Allo stesso tempo però ha innescato azioni di solidarietà senza precedenti: persone singole e comunità si sono unite per sostenersi gli uni gli altri e far fronte a una situazione mai vissuta prima.

Finanziato dalla European Cultural Foundation, con il contributo della Fondazione Crc, il progetto Slow Food Heros racconta, attraverso le voci dei protagonisti, le storie di coloro che non si sono fermati e durante la crisi hanno dimostrato coraggio e umanità. Alcune storie mostrano la creatività di singoli individui, altre il lavoro incessante delle comunità Slow Food e non solo. Tutte possono essere un’ispirazione per diventare nuovi eroi nelle nostre comunità.

Alcune delle storie raccontate sono state riformulate per un pubblico di ragazzi che vanno dagli 8 ai 13 anni.

Le storie, oltre a raccontare le esperienze virtuose dei protagonisti, approfondiscono alcuni concetti importanti della filosofia Slow Food, come la filiera corta, l’Alleanza dei cuochi e molto altro.

Il cibo rimane il fulcro di ogni storia, il punto di partenza per condividere un momento unico della nostra storia umana e aiutare chi ha bisogno. L’invito a genitori e insegnanti è quello di leggere e discutere queste esperienze con i ragazzi, affinché possano ispirare future azioni di solidarietà negli adulti di domani e affinché i bambini possano credere che anche nelle avversità l’unione fa la forza e soprattutto si può trovare l’ispirazione per fare del bene.

Ecco le storie riadattate per i più piccoli!