Una serie di documentari su Slow Food ed il mondo slow sulla Tv Svizzera Tedesca e sul canale satellitare VOX

La giornalista Annette Frei Berthoud della NZZ Format di Zurigo (la casa produttrice di documentari del prestigioso gruppo editoriale Neue Zuercher Zeitung) ha realizzato una serie di documentari in 4 puntate dedicati rispettivamente al movimento Slow Food, le Cinque Terre, la carne di razza Chianina e alla cucina legata alle antiche culture dei popoli.
La prima puntata andrà in onda domenica 6 gennaio alle 21,30 su SF 2 (tv svizzera tedesca) e lunedì 7 gennaio alle 23 e domenica 13 gennaio alle 9,45 sul canale satellitare VOX.
La seconda sarà trasmessa domenica 13 gennaio alle 21,30 su SF 2 e lunedì 14 gennaio alle 23,15 e domenica 20 gennaio alle 9,45 sul canale satellitare VOX.
La terza: domenica 20 gennaio alle 21,30 su SF 2 e lunedì 21 gennaio alle 23,15 e domenica 27 gennaio alle 9,45 sul canale satellitare VOX. La quarta: domenica 27 gennaio alle 21,30 su SF 2 e lunedì 28 gennaio alle 23,00 e domenica 3 febbraio alle 9,45 sul canale satellitare VOX.

Ecco, in sintesi, i temi trattati nei 4 documentari

Slow Food

La gioia di mangiare e bere e l’amore per le specialità tradizionali rispecchiano la cultura italiana. Il movimento Slow Food ha avuto origine quindici anni fa in Piemonte, in contrasto con il fast food e con la produzione alimentare irresponsabile. Oggi Slow Food è attivo in 45 paesi. Un ritratto dell’influente organizzazione e del suo fondatore Carlo Petrini.

Cinque Terre – un ecosistema minacciato

Da molti secoli le piante coltivate, come la vite o l’ulivo, hanno formato il paesaggio, dando la base economica all’uomo e creando la cultura. Oggi questo delicato equilibrio è minacciato dal modo di vivere moderno. Lo Sciacchetrà, un esclusivo vino passito, che vine coltivato su delle minuscole terrazze, ha una grande importanza per il paesaggio delle Cinque Terre.

Carne da mito

Nell’era della BSE è nuovamente richiesta la produzione di carne naturale, come per esempio in Italia. Qui, nel paese della bistecca fiorentina e del lardo bianco di Colonnata, esistono ancora munerose razze, antiche e sane. La carne della mucca bianca della Maremma o del maiale senese è ancora più gustosa. E’ necessario che si imponga sempre maggiormente la consapevolezza che queste razze devono essere protette, alla stessa maniera del panda cinese.

Alla ricerca della cucina perduta

In nessun altro paese latino-americano gli Indios e la loro cultura sono stati sradicati così a fondo come in Messico. Giorgio e Alicia de Angeli raccolgono ricette di cucina preispanica. In Lapponia, Laila Spick sta scrivendo un libro sull’antico sapere orale della cultura del cibo. In Piemonte, ai piedi del Monte Rosa, Eugenio Pol prepara del pane delizioso secondo la ricetta tradizionale.