Slow Food Italia sceglie topcorsi.it per presentare i corsi nazionali Master of Food

Anche il gusto va educato.  Lo insegna da sempre Slow Food Italia, che anche per il 2013 propone un’importanteofferta formativa in tutto lo stivale. Per trovare il corso che fa per voi basta un click: www.topcorsi.it. Il portale nazionale dedicato alla formazione e al tempo libero ha siglato un accordo con l’associazione della chiocciola e raccoglie così tutta l’offerta dei Master of Food, i corsi per conoscere i meccanismi della produzione e distribuzione, parlare di biodiversità e di sostenibilità ambientale e confrontarsi sulle scelte di acquisto e consumo quotidiano. Se amate la birra, una delle bevande alcoliche più antiche che l’uomo conosca, ecco un Master of Food che fa al caso vostro: Slow Food organizza quattro serate per avvicinarsi al mondo delle Bionde, Rosse o Scure. Se invece preferite il “nettare degli dei”, potete seguire Vino e Territorio, un incontro singolo alla scoperta dei vitigni autoctoni dal Barolo al Barbaresco, dal Chianti al Brunello di Montalcino, fino ad arrivare allo Champagne. Tutto questo è solo un assaggio (e il termine in questo contesto non potrebbe essere più azzeccato) di ciò che potete trovare su www.topcorsi.it dove i famosi Master of Food sono divisi per sezioni geografiche e tematiche. Si può optare per i corsi Classici, che affrontano i temi tradizionali alla base dell’educazione alimentare: per  condividere la passione e il piacere del cibo, far conoscere le fasi di produzione, la vocazione dei territori, la storia e la cultura delle tradizioni enogastronomiche, riflettere insieme sulle abitudini alimentari, sul significato sociale e sulle implicazioni ambientali della produzione e del consumo di cibo. Per chi vuole invece scoprire i segreti per fare la spesa, su topcorsi.it trovate il corso di Slow Food  A lezione di Buono Pulito e Giusto, nel quale si imparano a riconoscere i prodotti davvero buoni, scoprendo pratiche di produzione e commercializzazione che tutelano la salute dell’ambiente e dei consumatori. Nella sezione Una tira l’altra invece si percorre un viaggio fatto di degustazioni e giochi sensoriali lasciando che le spezie, il tè, il caffè, la pasticceria, le erbe, i distillati, il cioccolato, gli aceti si raccontino, per avvicinarsi in maniera slow all’educazione alimentare e del gusto e alla storia e cultura della gastronomia. Topcorsi.it raccoglie e racconta tutta l’offerta formativa di Slow Food e ancora una volta propone l’eccellenza a chi è desideroso di imparare, per inserirsi nel mondo del lavoro ma anche solo per distrarsi e rilassarsi.