Slow Food Italia: inizia il semestre europeo a presidenza italiana

«La presidenza italiana del Consiglio UE è sicuramente un’occasione unica per il nostro Paese, in cui segnare il passo su importanti temi, in primis la normativa sulle sementi e gli Ogm, ma anche il benessere animale e il diritto al cibo», commenta Gaetano Pascale, presidente di Slow Food Italia. «Per questo porgiamo i nostri migliori auguri al presidente Renzi e alla sua squadra. Speriamo l’Italia lascerà la sua impronta nel futuro dell’Europa, portando avanti rilevanti riforme nei campi dell’economia, della politica agricola, energetica e dell’immigrazione. Auspichiamo inoltre la nascita di una Politica Alimentare Comune, che guardi al sistema alimentare con un approccio olistico, promuovendo la lotta allo spreco, la tutela della biodiversità e un maggiore sostegno al  ruolo dei produttori locali e dei consumatori. Renzi ha auspicato che si ritrovi l’anima dell’Europa, e noi di Slow Food siamo pronti a lavorare duramente ogni giorno perché questo avvenga».  

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • SiNo