Slow Food a Medial con i Presìdi e i Laboratori del Gusto

Il meglio del Mediterraneo da gustare si dà appuntamento – dal 21 al 24 febbraio 2002 – a MediAl, la Mostra specializzata dell’agroalimentare di Palermo, vetrina internazionale del made in Sicily, ma non solo, organizzata dall’Ente Fiere Mediterraneo.
Slow Food ritorna alla mostra siciliana con una serie di proposte sempre più ricca e variegata. Quest’anno, inoltre, si rinnova e si consolida il “gemellaggio” gustoso tra Regione Piemonte, Regione Sicilia e Provincia Autonoma di Trento all’insegna dei Presìdi in uno scambio virtuoso di sapori, esperienze, storie e sensazioni.
MediAl non è solo un’esposizione, ma un luogo privilegiato che favorisce l’incontro tra produttori e consumatori. Aspetto da promuovere a partire dalle generazioni più giovani, attraverso l’educazione al gusto, sulla scia di quanto avviene già in Piemonte dove, grazie alla collaborazione tra Regione e Slow Food, sono stati attivati corsi per insegnanti e alunni con ottimi risultati.
Nello spazio Slow Food, al padiglione 16, oltre ai prodotti dei Presìdi, a partire da venerdì 22 febbraio i visitatori potranno apprezzare – attraverso la formula ormai collaudata dei Laboratori del Gusto Slow Food – una selezione del meglio del “succo del Mediterraneo”.
Ecco il programma dei appuntamenti targati Slow Food.
Venerdì 22 febbraio alle 16.30 si inizia con “Il gelato che volevi tu!!”, incontro con Antonio Cappadonia da Cerda (Pa), uno degli accademici della gelateria italiana, che proporrà le sue sorprendenti creazioni. Si prosegue alle 18.30 con “Le perle dei Nebrodi”, incontro con Nunzio Campisi, chef del ristorante L’Antica Filanda di Galati Mamertino (Me), che presenterà un menù con prodotti tradizionali del Parco dei Nebrodi.
Sabato 23 gli appuntamenti sono ben 4. Alle 11,00 il laboratorio “Teneri ma gustosi, alcuni formaggi dei Presìdi a confronto”, un’occasione unica per degustare la robiola classica di Roccaverano, il Seirass del fen, ricotta avvolta nel fieno, il Cevrin di Coazze, la Vastedda del Belice, pecorino a pasta filata, il rarissimo Montebore delle valli Tortonesi eil Casolet trentino a latte crudo. Alle 13 é la volta della “Pasticceria d’autore: i Presìdi secondo Corrado Assenza”: uno dei più celebri pasticceri d’Italia interpreta il carrubo ragusano, le mandorle di Noto, il pistacchio di Bronte e la manna delle Madonie. Alle 16 con “Olive ed Oli eccellenti di Sicilia”, sono in pista sei oli straordinari, dalle famose DOP Valli Trapanesi e Monti Iblei a quelle meno conosciute e più rare, fino alle gustose olive da mensa. In chiusura, alle 18.30, “Signori in piedi: arrivano i Tre Bicchieri!!”, appuntamento prestigioso con cinque dei top wines isolani.
Domenica 24 febbraio alle 11.00 si inizia con “Etna wines ovvero i vini di un terroir unico al mondo”, cinque grandi vini del comprensorio circostante il più grande vulcano attivo d’Europa. Alle 13.00 tocca a “Salumi e non solo: le carni dei Presìdi” con salsicce ottenute da suini neri allevati bradi nei Nebrodi, Mustardela della Val Pellice dal Piemonte, Luganega e Mortandela trentine, carne cruda piemontese e bottarga di Favignana, accompagnate dai vini di Berlucchi e il pane Nero di Castelvetrano.
Alle16.00 il laboratorio “Dalle Alpi all’Etna” mette sul tagliere i grandi formaggi di malga (il Maccagno del Biellese, il Vezzena e il Puzzone di Moena trentini) assieme ai pregiati prodotti caseari siciliani come la Provola dei Nebrodi, il Maiorchino e il Ragusano.
Infine alle 18.30 si chiude con “Dalla parte del Gusto: Gianni e Tania Pizzo, ricercatori gastronomici mediterranei”, alla scoperta di specialità gastronomiche dalla Sicilia e non solo con la coppia di appassionati selezionatori palermitani.

Ufficio stampa Slow Food – Valter Musso, Alessandra Abbona, Paola Nano – tel. 0172 419615, 0172 419666, fax 0172 421293 v.musso@slowfood.it, s.abbona@slowfood.it, p.nano@slowfood.it