Raj Patel apre il terzo ciclo di A lezione di Buono, pulito e giusto

Prenderà il via lunedì 10 novembre alle ore 17,30 presso l’Aula Magna dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo – Bra (Cascina Albertina, Via Amedeo di Savoia 8) la terza edizione di A lezione di Buono, pulito e giusto, il ciclo di conferenze organizzato da Slow Food e Università di Scienze Gastronomiche.

Ospite d’eccezione per questo primo appuntamento sarà Raj Patel, giornalista, ricercatore presso la Berkeley University e autore del libro I padroni del cibo (uscito a ottobre per Feltrinelli). Introduce l’incontro Carlo Petrini, presidente di Slow Food.

Circa un miliardo di persone nel mondo è denutrito. Un altro miliardo è obeso. Quasi metà della popolazione mondiale vive quotidianamente il problema di un’alimentazione insufficiente. L’altra metà soffre dei tipici problemi legati a un’alimentazione sovrabbondante e alle disfunzioni che ne derivano: diabete, eccesso di peso, problemi cardiocircolatori.
È un paradosso? Solo apparente, argomenta Raj Patel, perché questo stato di cose è l’inevitabile corollario di un sistema che consente solo a un pugno di grandi corporation di trarre profitto dall’intera catena alimentare mondiale.
I padroni del cibo è un’indagine appassionante che svela per la prima volta i retroscena della guerra in corso per il controllo delle risorse alimentari: un vero e proprio giro del mondo che spazia dall’aumento dei suicidi tra i contadini asiatici alle sventurate conseguenze degli accordi commerciali tra Messico e Stati Uniti, dall’emergere dei movimenti dei senza terra in Brasile al fallimento di molte produzioni agricole africane, fino a toccare le sofisticate tecniche di manipolazione dei consumatori nel ricco Nord del mondo.
In una fase storica in cui assistiamo all’aumento dei prezzi di tutti i prodotti di base, anche nei paesi occidentali, conoscere e comprendere le politiche alimentari mondiali significa confrontarsi con i temi della globalizzazione e della giustizia sociale, ma soprattutto significa capire quali strategie produttori e consumatori possono mettere in atto per proteggere la propria salute e contrastare lo strapotere delle multinazionali.

Raj Patel ha lavorato per la Banca Mondiale e per il Wto prima di impegnarsi in campagne internazionali contro queste stesse organizzazioni. Studioso delle politiche alimentari, si è formato nelle università di Oxford e Cornell e alla London School of Economics. Attualmente è docente alla University of KwaZulu-Natal, in Sudafrica, e visiting scholar presso la University of California a Berkeley. Sui temi delle politiche alimentari mondiali, suoi articoli sono apparsi su testate come The Ecologist, The Guardian, Los Angeles Times, The Socialist Review.

Per maggiori informazioni:
www.rajpatel.org, www.feltrinellieditore.it, http://stuffedandstarved.org/drupal/frontpage
E-mail: centrostudi@slowfood.it

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • SiNo